E’ morto Malcom Young, chitarrista ritmico degli Ac/Dc

LOS ANGELES – Il mondo della musica continua ad aggiornare, a un ritmo impressionante, la lista dei suoi necrologi. E’ morto Malcom Young, fratello maggiore di Angus, chitarrista, fondatore, motore e anima musicale degli AC/DC. La notizia, diffusa dalla band, con le toccanti parole di Angus, giunge tutt’altro che inaspettata. Anzi i suoi ultimi anni sono stati un calvario.

Prima, alla fine del “Black Ice Tour”, nel 2010, la diagnosi di un cancro al polmone, che l’ha costretto a un’operazione di urgenza. Poi problemi cardiaci gravi hanno richiesto l’installazione di un pacemaker. Infine il drammatico insorgere di una forma di Alzheimer che lo ha fatto scivolare nella demenza senile, quando già aveva abbandonato l’attività musicale.

”Oggi è con profonda tristezza che Ac/Dc deve annunciare la morte di Malcolm Young. Malcolm, insieme ad Angus, è stato il fondatore e creatore di Ac/Dc. Con grande dedizione e dedizione, era la forza trainante della band”. Così la pagina Facebook della band annuncia la morte del suo fondatore. ”Come chitarrista, compositore e visionario era un perfezionista e un uomo unico”, spiegano ancora su Fb.

Come il più celebre fratello Angus, Malcolm era nato a Glasgow (il 6 gennaio 1953) e, come lui, era cresciuto in Australia. Anche lui suonava la chitarra ma aveva scelto un ruolo meno esposto dell’indemoniato teppistello vestito da scolaro che spara assoli taglienti: Malcolm era un chitarrista ritmico che teneva insieme la band. Il suo ultimo concerto è stato a Bilbao, nel giugno 2010.