Napoli, sequestrato sito per lo stoccaggio abusivo di rifiuti speciali

Napoli, sequestrato sito per lo stoccaggio abusivo di rifiuti speciali50 tonnellate di materiale sottoposto a sequestro, denunciato un responsabile

NAPOLI – Nel quadro dell’intensificazione dei servizi di prevenzione generale e controllo economico del territorio con particolare attenzione al fenomeno dell’abbandono incontrollato e dello smaltimento dei rifiuti mediante accensione di roghi, finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli hanno scoperto e contestualmente sequestrato, nel comune di Boscoreale (NA), una vasta area, circa 1.000 metri quadrati, utilizzata per la discarica e la gestione abusiva di rifiuti speciali non pericolosi.

In particolare, i finanzieri del gruppo di torre annunziata hanno individuato un sito di stoccaggio abusivo ove erano presenti circa 50 tonnellate di rifiuti speciali tra cui vecchi elettrodomestici, pneumatici, rifiuti sartoriali, detriti provenienti dalla demolizione di edifici, tappeti di asfalto nonché un escavatore e una pala meccanica. La presenza dei due mezzi meccanici per il movimento terra lascerebbe pensare che il responsabile stesse cercando di occultare i rifiuti sotterrandoli, operazione scongiurata dall’immediato intervento dei militari delle fiamme gialle oplontine.

Al termine del servizio, il responsabile dell’illecita attività, un cittadino di Scafati di 54 anni, è stato denunciato alla procura della repubblica presso il tribunale di Torre Annunziata, per la gestione di rifiuti non autorizzata, mentre l’intera area adibita a discarica abusiva è stata sottoposta a sequestro.

Il servizio odierno rientra nell’ambito dell’attività infoinvestigativa svolta dalle fiamme gialle sul territorio a seguito dell’emergenza dei roghi dei rifiuti tossici in Campania e del gravissimo impatto ambientale che questi hanno sull’intera collettività.

FacebookTwitterWhatsAppGoogle+PinterestLinkedInOknotiziePrintEmailCondividi