Nas in un supermercato della provincia dell’Aquila, trovati insetti morti

Carabinieri NasL’AQUILA – Attività di due strutture commerciali sospese, nelle province di L’Aquila e Chieti, e sequestro di oltre sei tonnellate di alimenti, pronti per la vendita, nell’ambito di alcuni controlli che i Carabinieri del Nas di Pescara hanno svolto nei principali supermercati e nelle aziende produttrici di conserve alimentari dell’Abruzzo.

In un caso, nell’aquilano, i Carabinieri hanno sequestrato un intero supermercato, in un Comune della piana del Fucino, con locali invasi da escrementi di topi e carcasse di insetti. Il titolare è stato denunciato.

Nel Chietino, invece, lo stop ha riguardato un deposito di generi alimentari a servizio di un discount. Nel magazzino erano stoccate circa 5 tonnellate di alimenti. Il responsabile è stato denunciato per detenzione di alimenti in cattivo stato di conservazione.

Nel complesso sono state elevate sanzioni amministrative per oltre 20.000 euro, mentre il valore delle due strutture di cui è stata disposta la sospensione dell’attività è di 2 milioni di euro.