Nasce il servizio che mette in contatto diretto con tutti gli ospedali d’Italia

E’ on line un nuovo servizio gratuito di “filo diretto” tra cittadini e ospedali. Trova l’ospedale più adatto alle tue esigenze e mettiti immediatamente in contatto.

MILANO – “Vorrei sapere se presso le vostre strutture eseguite l’intervento laser PRK per la correzione della miopia. Quanto costa? Quanto bisogna aspettare?”. Ecco qualche domanda che tramite una nuova piattaforma è possibile inviare agli ospedali provvisti di reparto oculistico, nella ASL di appartenenza. Il tutto in pochi attimi, senza attese snervanti ai centralini.

Il nuovo servizio messo a disposizione dalla piattaforma ThatMorning.com nel primo mese ha già aiutato alcune migliaia di persone a districarsi nel mondo delle prenotazioni e delle comunicazioni tra cittadini e strutture ospedaliere.

“Ci siamo resi conto che la comunicazione tra cittadino e ospedale non stava funzionando”, spiega Mauro Bonecchi, uno dei fondatori di ThatMorning. “Da una parte ricevevamo direttamente sul nostro sito le richieste quotidiane da parte dei cittadini in difficoltà nella prenotazione di una prestazione, nella comprensione dei costi e nella scelta della struttura a cui rivolgersi. Dall’altro nei nostri sistemi avevamo tutti i contatti diretti con gli uffici all’interno degli ospedali preposti ad una corretta comunicazione tra ospedali e cittadini. La soluzione è stata semplice: usare la nostra piattaforma per metterli in contatto e farli comunicare in modo molto semplice e immediato”.

Dal punto di vista del cittadino il servizio è offerto per essere il più semplice possibile: si inserisce la problematica di salute, il sistema ti indica le migliori strutture sanitarie nella tua area per quella problematica e, una volta selezionato l’ospedale, è possibile aprire una comunicazione diretta con l’ospedale scelto. È possibile cercare direttamente la struttura oppure esplorare geograficamente un’area cercando le strutture di una determinata provincia o località.

“Stiamo cercando di offrire un servizio semplice, utile e gratuito ai cittadini – continua Bonecchi – Oggi gli strumenti informativi e i “dati open” permettono di inventarsi servizi fino a qualche anno fa impossibili che superano in pochi click le barriere di sistemi eccessivamente complicati e burocratizzati”.

Ad un mese dal lancio del servizio, gli ospedali stanno reagendo con disponibilità e prontezza al nuovo servizio, e utilizzano la piattaforma per dare informazioni molto precise e di dettaglio ai cittadini interessati ai loro servizi sanitari. Una comunicazione più fluida ed efficace è una delle chiavi per migliorare il valore percepito del Sistema Sanitario Nazionale che, con tutte le sue contraddizioni e distingui, rimane pur sempre uno dei sistemi migliori nelle classifiche mondiali.