Nestlè vende la Rossana

Nestlè vende la Rossana
Nestlè vende la Rossana

La Rossa Perugina arriverà in Piemonte

Rossana, la storica caramella rossa, è stata venduta da Nestlè, ed arriverà in Piemonte. Ad acquistare il brand, un’azienda astigiana, Fida, nata proprio ad Asti nel 1973.

Nestlè ha scelto la proposta di Fida e sottoscritto il contratto preliminare per la cessione del ramo aziendale relativo alle caramelle a marchio Rossana come anche: Fondenti, Glacia, Fruttallegre, Lemoncella e Spicchi.

La Rossa Perugina, nata in Umbria nel 1926 in onore di Roxanne, la donna amata dal Cyrano, entra quindi a far parte dell’azienda astigiana, ed insieme alle caramelle del Gruppo Fida, come Bonelle, Sanagola e Charms, verrà prodotta nello stabilimento di Castagnole delle Lanze, in provincia di Asti. La scelta di vendere il brand Rossana deriva dalla volontà di Nestlè di investire 60 milioni di euro sul Bacio Perugina, potenziando lo stabilimento di San Sisto a Perugia.

Fa sapere Leo Wencel, capo mercato del Gruppo Nestlè in Italia: “Siamo lieti di aver trovato un acquirente che saprà continuare a valorizzare nel modo migliore questo brand ed assicurargli un futuro di successo”.

Eugenio Pinci, presidente Fida, ha dichiarato: “Siamo orgogliosi dell’accordo raggiunto oggi, questo ci consentirà di rafforzare la nostra posizione sul mercato, ampliando la nostra scelta di prodotti con un brand che ha costituito un pezzo di storia dolciaria italiana. L’azienda sfrutterà i suoi oltre 40 anni di esperienza a garanzia di un futuro di successo per questo prodotto, investendo sulla sua valorizzazione e sul suo sviluppo”.