Nico Sambo: è online il video di “Connessioni Instabili”

Il brano è il secondo estratto da “Ognisogno” l’ultimo album del musicista livornesenico_sambo

È online il video di “Connessioni Instabili”, secondo estratto dall’album “Ognisogno” di Nico Sambo. Girato fra Tokyo e la Toscana, il video, per la regia di Lavinia Baroni, oscilla tra ricordi e presente e racconta la difficoltà dei rapporti umani nel mondo contemporaneo.

Il traffico urbano e umano di una metropoli bellissima ma ad alto rischio di alienazione come Tokyo contrapposto alla quiete della provincia segna una distanza geografica che diventa metafora di una distanza relazionale.

“Ognisogno” è prodotto da Nicola Fantozzi per l’etichetta Cappuccino Records/Audioglobe. Disponibile nei migliori negozi di dischi e in tutte le piattaforme digitali, il disco è frutto della collaborazione con Lucio Tirinnanzi che ha scritto la maggior parte dei testi. Le musiche sono di Nico Sambo.

PROSEGUE IL TOUR DI NICO SAMBO:

  • 12 marzo LE MURA – ROMA.
  • 1 maggioTERRAZZA MASCAGNI/SURFER JOE – LIVORNO.

Biografia di Nico Sambo:

Nico Sambo, classe 1979, è nato a Livorno. Esordisce con l’album strumentale “Sofà elettrico – N_Sambo” (Snowdonia, 2011), caratterizzato da una mistura di rock, psichedelia e suoni sintetici. Il secondo album, “Suspended – N_Sambo” (pubblicato dalla svedese Electric Fantastic Sound, 2011), vede l’inserimento della voce in lingua inglese.

Il terzo lavoro, “Argonauta – N_Sambo” (Cappuccino Records, 2014) dà inizio alla collaborazione con Lucio Tirinnanzi, per la stesura dei testi ed è la storia di un’evasione, il racconto di un viaggio attraverso mondi e personaggi immaginari in cui i testi visionari di Tirinnanzi si incastrano in trame sonore fatte di chitarre e sintetizzatori liquidi, sassofoni, batterie e bassi dal gusto vintage che si fondono a suoni elettronici moderni e campionamenti. Arricchito dalla partecipazione di musicisti come, fra gli altri, Simone Lenzi (autore e cantante dei Virginiana Miller) e gli Appaloosa, “Argonauta” è un album sul desiderio di ricerca, sull’estraniazone, sulla malinconia del viaggiatore.

Tracklist di “Connessioni Instabili”

  • London downtown
  • I’m feeling down
  • Roma città
  • Sono in fila
  • Per la felicità e suono…
  • Tu come stai?
  • Va tutto bene?
  • Com’è?
  • Tu dove sei?
  • Ma ti ricordi?
  • Io ti vedo eppure non ti guardo negli occhi
  • In giorni come questo
  • Vorrei poter trovare
  • Un modo per vederti
  • Senza immaginare
  • Ma ogni desiderio
  • Viaggia in differita
  • E le parole costano
  • Una cifra stabilita