Nomadi, il 18 e 19 febbraio torna il Nomadincontro a Novellara

NOVELLARA – Sabato 18 e domenica 19 febbraio si rinnova a Novellara (Reggio Emilia) l’appuntamento con il XXV Nomadincontro – Tributo ad Augusto. Si tratta della due giorni di musica, cultura e solidarietà organizzata da Beppe Carletti, fondatore del gruppo musicale de I Nomadi e che rende omaggio al musicista, poeta e pittore Augusto Daolio, indimenticabile voce del gruppo più longevo della musica italiana, proprio nel giorno del suo compleanno (18 febbraio).

In questa occasione viene consegnato il Tributo ad Augusto, riconoscimento riservato ai cantanti e ai personaggi dello spettacolo che si sono distinti in attività di solidarietà. Quest’anno il premio, che consiste in somma di denaro da devolvere in beneficenza, verrà consegnato a Enzo Iacchetti.

Quest’anno la manifestazione, che richiama ogni anno oltre 20 mila persone, si tiene al Pala Enel Energia (zona La Motta), con concerti, ospiti e tanti appuntamenti collaterali.

Sabato 18 febbraio, alle ore 17, presso La Rocca dei Gonzaga verrà inaugurata la mostra iconografica “50 anni di Nomadi”, mentre alle ore 17.30 ci sarà il taglio del nastro dell’esposizione di opere di Augusto Daolio dal titolo “Augusto Arboreus” (le mostre si potranno visitare per tutto il fine settimana).

Alle ore 20.30 al Pala Tenda prenderà il via il primo concerto. Sul palco, per la rassegna Sulle Orme dei Nomadi, Ma Noi No, SON e Status Symbol, gli ospiti Massimiliano Manfredini ed Esther Spinella, e l’esibizione dei Perimetro Cubo. Alle ore 21.30 il concerto dei Nomadi.

Domenica 19 febbraio, alle ore 10.30, al teatro Tagliavini di Novellara ci sarà un incontro sul tema Il viaggio Nomade – Luoghi e incontri di una vita sulla strada. Interverranno Beppe Carletti, Marco Scarpati (Ecpat Italia) e Fausto Pirito (ideatore del Tributo ad Augusto).

Alle ore 14.30 riprendono i concerti al Palatenda. Sul palco, per la rassegna dedicata agli emergenti, Roberta Marilungo, Michela Mussoni e I Senna. Ospiti della giornata saranno Giorgia Nicoli, Sabrina Dolci, Nestore Verre, Ilaria Cretario, Valentina Curzi, Perimetro Cubo e il coro E’ più bello insieme.
Quindi spazio al XXV Tributo ad Augusto con la banda 101 di Fabbrico e il IV Tributo a Dante Pergreffi, in onore dell’indimenticabile bassista dei Nomadi.

Alle ore 16.30 Marco Barnieri presenta lo spazio dedicato all’Associazione Augusto per la vita, che per mano del presidente Rosanna Fantuzzi consegnerà un contributo a sostengo del progetto di ricerca “Ottimizzazione dei tumori polmonari” a cura dei dipartimenti di medicina dell’Università di Bologna e dell’Università di Parma.

Alle ore 16.45 la consegna dei riconoscimenti. Il premio “Uno di noi” a Sammy Basso, il premio “Amica dei Nomadi” alla conduttrice di Rai 1, Lorena Bianchetti e la consegna del “Tributo ad Auguto” a Enzo Iacchetti, che sarà premiato per l’occasione da Alberto Veronesi. Gran finale con il concerto dei Nomadi, che eseguiranno tutti i loro grandi successi.