1,6 milioni di euro per il rilancio delle istituzioni culturali aquilane destinatarie del FUS

comune L'AquilaL’AQUILA – E’ quanto stabilito, nella tarda serata di ieri, dalla Giunta comunale presieduta dall’Assessore Di Stefano. La possibilità di un programma di intervento relativo al settore della cultura si è resa realizzabile grazie alla rimodulazione dei fondi previsti per il rilancio turistico del Gran Sasso, essendo, degli 8 milioni residui dei 15 stanziati dalla delibera CIPE 135 del 21 dicembre 2012, solo 7 destinati alle Fontari.

“Si è aggiunta ieri – ha dichiarato il Sindaco, Massimo Cialente – un’altra importante tessera al puzzle del progetto della città del futuro; una città fatta di industria, formazione ed alta formazione, turismo, cultura ed alta qualità della vita, aspetti dei quali in questi giorni di fine anno stiamo parlando.
E le istituzioni culturali e la cultura in genere, rappresentano uno dei pilastri su costruire il nostro futuro.
Con questo milione e 6mila euro, grazie all’impegno anche della regione Abruzzo, le nostre Istituzioni potranno guardare al 2016 come l’anno del rilancio qualitativo e del recupero della piena efficienza, vale a dire, potranno puntare sui massimi risultati con un rinnovato ed attento controllo dei bilanci. Ringrazio il sottosegretario De Micheli ed il capo della Struttura Tecnica di Missione Marchesi, per aver compreso il valore di questa misura, nonché il vice presidente Giovanni Lolli ed il suo staff per il grande lavoro svolto .

Chiaramente la somma prelevata dalla rimodulazione dei fondi per il rilancio turistico del Gran Sasso, verrà nuovamente reintegrata.
Infatti, la Struttura Tecnica di Missione ha segnalato che il CIPE è disposto a dare ulteriori 20 milioni solo quando saranno stati impiegati tutti i 15 del primo finanziamento.

Per tale motivo, tolta la cifra per le Fontari e verificati i tempi un po’ più lunghi per la realizzazione degli altri impianti, scivolati nella progettazione nei prossimi mesi del 2016, abbiamo deciso di intervenire subito finanziando la ristrutturazione completa e filologica dal punto di vista architettonico dell’albergo di Campo Imperatore nonché alcuni interventi proposti in particolare dal gruppo di Gran Sasso Anno Zero ( messa in sicurezza dei Valloni, snowpark, etc.).

Per quel che riguarda il Gran Sasso, la notizia positiva che dimostra la nostra volontà di portare avanti i risultati conseguiti, è che ieri, con grande soddisfazione, sono state aperte le buste per la realizzazione dell’impianto delle nuove Fontari ed è risultata vincitrice la ditta Leitner, che sarà impegnata a predisporre il nuovo progetto secondo le prescrizioni della commissione VIA della regione Abruzzo.
Risultato importante che ha permesso di salvare anche il contributo FAS per la realizzazione dell’opera.

Sempre ieri, il Comune dell’Aquila ha sottoscritto con l’Azienda Accord Phoenix il preliminare di vendita del cd “Modulo 1” dello stabilimento ex Italtel. Entro le prossime settimane, verranno perfezionati tutti gli atti che permetteranno ad Accord Phoenix di partire immediatamente con i lavori per arrivare rapidamente all’apertura dello stabilimento con le prime assunzioni che, a regime, porteranno al riassorbimento di tutti lavoratori dell’ex Polo Elettronico.

Nel rivolgere gli auguri più cari per il nuovo anno, registro con soddisfazione che grazie al lavoro di noi tutti, tante tessere del nostro mosaico, sebbene con fatica, le stiamo inserendo. Auguri a tutti!”