Caso Ryanair, a Pescara una riunione promossa dalla Regione

Riunione Regione per Ryanair 6 febbraio 2016PESCARA – Si è tenuta ieri a Pescara una riunione promossa dalla Regione con l’obiettivo di attivare ogni iniziativa utile a consolidare la crescita e la produttività dell’aeroporto d’Abruzzo. Ovviamente ha tenuto banco anche la vicenda Ryanair, visto che la compagnia low cost irlandese chiuderà a breve due basi e diverse rotte sullo scalo regionale.

“Intendiamo confermare l’operatività in essere nello scalo regionale – ha detto il governatore Luciano D’Alfonso – nel rispetto dei vincoli di bilancio e delle normative italiane ed europee. È nostra intenzione avviare trattative anche a livello governativo e comunitario per evitare qualsiasi disimpegno dalle rotte che interessano l’Abruzzo; chiederò anche un incontro ai vertici della Ryanair a breve”.

All’incontro, che ha avuto luogo nella sala Giunta delle sede regionale, hanno partecipato, oltre a D’Alfonso, il presidente del Consiglio regionale, Giuseppe Di Pangrazio, il consigliere delegato ai trasporti Camillo D’Alessandro, i presidenti delle commissioni Bilancio, Maurizio Di Nicola, e Politiche europee, Luciano Monticelli, i direttori dei dipartimenti Risorse e Trasporti e, per la Saga, società di gestione dello scalo, il Presidente Nicola Mattoscio, il direttore generale Luca Ciarlini e i consiglieri d’amministrazione Antonello Ricci e Antonella Allegrino.

Intanto, martedì 9 febbraio si terrà la presentazione dei lavori di riqualificazione dell’area landside ed airside dell’aeroporto, finanziati nell’ambito del Par Fsc 2007-2013, che hanno raggiunto l’aggiudicazione definitiva, mentre il 16 è prevista, sempre a Pescara, la seduta straordinaria del consiglio regionale sulla situazione dello scalo.