Chieti, “Case dello Studente” in centro storico

FacebookTwitterGoogle+WhatsAppPinterestLinkedInOknotizieEmailPrintCondividi

logo comune di ChietiLunedì, in Consiglio Comunale, la Ratifica dell’accordo di programma fra Comune di Chieti, ADSU e Regione Abruzzo

CHIETI – “Un passaggio tecnico importante che permetterà la realizzazione di studentati negli storici edifici del Santa Maddalena e della ex Caserma Pierantoni. Finalmente un atto concreto per riportare gli universitari fuori sede nel centro storico riavvicinando l’Università “G. d’Annunzio” alla città alta.”
Lo afferma il Presidente della III Commissione “Urbanistica e Pianificazione del Territorio”, Consigliere Comunale, Roberto Melideo.

«L’Amministrazione del Sindaco Di Primio – ha commentato il Presidente Melideo – crede fermamente che gli oltre 18.000 mq della ex caserma Pierantoni e del Santa Maddalena potranno rappresentare due grandi opportunità economiche, offrendo agli studenti strutture residenziali nella città alta mai realizzate prima, grazie all’accordo di programma tra Comune di Chieti, ADSU e Regione Abruzzo, finalizzato alla partecipazione ad un Bando Ministeriale (ex Legge 338/2000) per il cofinanziamento dei lavori di manutenzione straordinaria e ristrutturazione edilizia ed urbanistica volti al recupero dei due importanti edifici da adibire a “Case dello Studente.

La realizzazione degli studentati permetterà, nello specifico, una rivitalizzazione non solo sociale ma anche economica della zona di piazza Matteotti, piazza Garibaldi e del quartiere di Santa Maria.
La riqualificazione dell’Istituto Santa Maddalena, altresì, offrirà un’ulteriore opportunità economica anche agli operatori commerciali di via Arniense che si stanno dimostrando aperti a nuove iniziative per la rivitalizzazione della città alta.

Rassicuriamo i fruitori del centro sociale di Santa Maddalena e delle associazioni ubicate presso la ex Caserma Pierantoni che troveranno sicuramente una nuova e più consona sistemazione nel momento in cui partiranno i lavori di riqualificazione.»