Il Lago dei Cigni al Teatro Massimo di Pescara: la fotogallery

FacebookTwitterGoogle+WhatsAppPinterestLinkedInOknotizieEmailPrintCondividi
 

Le immagini di un classico del balletto interpretato dalla Compagnia Nazionale di Raffaele Paganini

PESCARA – Ieri sera la Teatro Massimo di Pescara è andato in scena Il Lago dei Cigni, uno dei più famosi ed acclamati balletti del XIX secolo, interpretato dalla Compagnia Nazionale di Raffaele Paganini e che ha visto dieci ballerini con la partecipazione delle Etoiles internazionali Marija Kichevska e Boban Kovachevs. Regia di Luigi Martelletta e coreografie di Chiara Di Giulio.

Lo spettacolo, che unisce fantasia e realtà, è una rivisitazione in chiave moderna del regista e coreografo Luigi Martelletta  che abbandona la drammaturgia classica teatrale a favore della  realtà e dell’esperienza facendo  maggiore attenzione alle singole situazioni. Il  lavoro risulta stilisticamente  snello e vivace senza “trasgredire” dalle coreografie originali e dalle danze che hanno reso celebre l’opera: dai cigni alla danza russa, dal valzer ai passi a due e nel terzo atto anche alla danza spagnola quando si susseguono una serie di danze ad interpretare la scena delle sei ragazze aspiranti pretendenti del principe.

Il-Lago-dei-Cigni-al-Teatro-Massimo-di-Pescara-2016

Le celebri musiche di Piotr Ilic Ciaikovskij accompagnano le scene del balletto suddiviso in tre atti più la conclusione a forte impatto emotivo quando Odette che si era giurata eterno amore nella seconda scena con Siegfried, piange per il destino triste  ed è distesa, morente, sotto un albero. Il suo amato si dispera per non aver fatto in tempo a raggiungerla e a spiegarle l’inganno che il mago gli aveva tramato. Infatti nella precedente scena quest’ultimo era riuscito nell’intento di far sedurre il giovane da  sua figlia con  sembianze di Odette  facendogli così rompere la promessa di amore eterno.

Foto della fotogallery Il Lago dei Cigni a cura di Max Di Paolo