Roseto degli Abruzzi, il calendario 2016 dedicato alle ville storiche

FacebookTwitterGoogle+WhatsAppPinterestLinkedInOknotizieEmailPrintCondividi

Roseto degli Abruzzi, il calendario 2016 dedicato alle ville storicheROSETO DEGLI ABRUZZI (TE) – Per l’anno 2016, nella scelta fra le migliaia di immagini stampate su cartolina che fanno da soggetto al calendario, dedicato alla città di Roseto degli Abruzzi, gli autori hanno pensato di riprodurre le ville storiche della Città delle Rose.

Il calendario si presenta con vari scatti d’epoca, uno per ciascun mese, che mostrano varie angolazioni di note ville presenti nel territorio selezionate tra le immagini riprese da rarissime cartoline d’epoca in bianco e nero originali.

Le prime sei cartoline, da gennaio fino a giugno, ritraggono ville nel territorio comunale del primo ‘900 e riguardano quelle situate nella marina di Rosburgo, allora frazione del Comune di Montepagano.

Da luglio a dicembre ancora sei scatti, questa volta, di ville di Roseto degli Abruzzi, dal 1927 fino agli anni ‘40.

I nomi delle residenze e ville d’epoca private riprodotte e stampate nel calendario 2016 sono Villa Arlini, Villa Brodolini, Villa Clemente, Villa Filippone, Villino Grue, Villa Mazzarosa, Villa Paris, Villa Ponno, Villa Russicum, Villa Savini, Villa Thaulero, alcune di queste oggi si presentano in modo diverso, essendo state ristrutturate.

Le 12 cartoline riprodotte nel calendario fanno parte degli archivi privati dei rosetani Emidio D’Ilario e Luciano Di Giulio, entrambi collezionisti, appassionati e cultori di storia locale, che dal 2010 mettono a disposizione i loro archivi fotografici per omaggiare la città di Roseto degli Abruzzi.

L’allestimento e la stampa è curata dalla Tipolitografia Rosetana che, a nome di Riccardo Innamorati, Patrizio Serafini e Christian Risi, tengono a comunicare che: “Sin dal 2010 abbiamo creduto e appoggiato questa iniziativa editoriale e culturale, nel rispetto delle tradizioni e della divulgazione della memoria visiva della città di Roseto degli Abruzzi attraverso le originali immagini delle cartoline. Quello di quest’anno è il sesto calendario che progettiamo insieme agli amici Emidio e Luciano, e ogni anno restiamo senza nemmeno una copia in archivio vista la richiesta dei tanti rosetani che apprezzano e condividono l’idea”.

L’iniziativa editoriale culturale è curata da due sodalizi presenti nel territorio e precisamente dal Circolo Filatelico Numismatico Rosetano e dall’Associazione Culturale Terra e Mare.

“Parte delle immagini sono tratte dal libro “Roseto degli Abruzzi. La cartolina racconta la storia della città” – ci tengono a precisare, gli autori del volume, Emidio D’Ilario, presidente del C.F.N.R. e il giornalista collezionista Luciano Di Giulio da parte dell’A. C. Terra e Mare – mentre le altre immagini le abbiamo selezionate dalle nostre collezioni private, visionandole insieme ai titolari della Tipolitografia Rosetana, che hanno scelto le più interessanti”.

La realizzazione grafica è stata curata da Anastasia Comunicazione, che insieme agli autori hanno pensato di arricchire le immagini delle ville, inserendo nell’immagine in bianco e nero anche 12 diversi varietà di rose una su ciascun mese dell’anno.

Ancora una volta un omaggio dedicato alla Città delle Rose affidato a cartoline d’epoca che sarà presentato dalla Tipolitografia Rosetana, dal Circolo Filatelico insieme all’Associazione Terra e Mare domenica 3 gennaio, con ingresso gratuito, alle ore 11,00 a Roseto degli Abruzzi, in via Marcacci, 1 all’interno di Villa Paris (oggi restaurata e di proprietà della famiglia Cingoli).

La stessa Villa Paris figura nel calendario rosetano 2016 con due immagini, la prima relativa ai primi ‘900 (Rosburgo) e una degli anni ’30, (Villa Collegio Russicum), quando la proprietà (villa, giardini e chiesa) della famiglia Paris era stata acquistata dalla Città del Vaticano.

(a cura di Anastasia Di Giulio)