Roseto degli Abruzzi, oltre quattromila per i 31 anni di Sport per la Vita

FacebookTwitterGoogle+WhatsAppPinterestLinkedInOknotizieEmailPrintCondividi
 

Sport per la VitaAssegno di 30.080,00 euro alla lega Fibrosi Cistica e al Progetto bambini dell’Unitalsi

ROSETO DEGLI ABRUZZI (TE)  – Grande successo al PalaMaggetti di Roseto dove sabato 6 febbraio i Campioni del Mondo di Pattinaggio Artistico hanno presentato le loro migliori performance per la 31° edizione di Sport per la Vita “Memorial Licia Giunco”.

Davanti ad un pubblico di oltre quattromila persone prima ha suonato la Banda Città di Canzano e poi sono scesi in pista 450 atleti di tutte le società di pattinaggio abruzzese con una coreografia danzata sulle note di Imagine di John Lennon e un messaggio sulla pace. A salutare i tantissimi atleti Sabatino Aracu presidente nazionale della federazione di Hokey e pattinaggio.

Il Gran Galà Internazionale di pattinaggio artistico, presentato da Mirella Lelli, organizzato come ogni anno dalla società Skating La Paranza di Roseto presieduta da Maria Cristina Marini, ha offerto uno spettacolo pieno di ritmo con la fuoriclasse giuliese Debora Sbei, il fenomeno Andrea Girotto e poi Rebecca Tarlazzi e Alessandro Spigai, Elena Leoni, Silvia Stibilj, Laura Marzocchini e Patrik Vednerucci e i campioni asiatici Zoe Tung e Johnson Chien Bellissime le coreografie presentate dai gruppi Roma Roller Team, Sincro Abruzzo, Diavoli Verde Rosa, Pattinaggio teatino e Accademia Francavilla, Borgo Santa Maria Pesarto , il Quartetto Neovis e il collettivo Sport per la Vita con le società Skating La Paranza di Roseto e Magic Skate Castelnuovo – Notaresco

Il pubblico ha riservato applausi pieni di emozione ai due bravissimi talenti della trasmissione “Ti lascio una canzone” la rosetana Gaia Di Giuseppe e l’avezzanese Marco Boni.

Sport per la Vita 1E’ stato accolto con grande affetto il tecnico di serie A di basket Marco Calamai che proprio nel Palasport di Roseto ha cominciato la sua carriera. A lui è stata consegnata la Rosa d’argento “ Per avere scelto all’apice della carriera di dedicare la sua vita a valorizzare le qualità di molti ragazzi con il progetto ‘basket disabilità Over limits’ , un percorso educativo che accoglie e integra i ragazzi autistici”. Il progetto di Marco Calamai è stato adottato a Roseto dall’associazione “Orme” di Tiziana Nardone.

Il Collettivo Sport per la Vita che vede insieme le società Skating La Paranza di Roseto e Magic Skate di Castelnuovo e Notaresco, ha voluto fare un omaggio ai temi più cari della canzone napoletana con uno spettacolo pieno di ritmo e allegria curato nelle coreografie da Pina Di Martino e Annalisa D’Elpidio.
Il Gran Galà è stato chiuso dalla coreografia del Collettivo dei campioni e dalla Banda Città di Canzano che ha suonato l’Inno di Mameli.

Il generoso assegno di 30. 080,00 euro è stato consegnato dalla Presidente di Sport per la Vita Maria Luisa D’Elpidio insieme a Matteo Cannelonga. Tanta emozione nei messaggi della presidente nazionale della Lega Fibrosi Cistica Gianna Puppo Fortunaro e del responsabile nazionale del progetto Bambini Unitalsi Emanuele Trancalini nel ricevere l’incasso della serata. Erano inoltre presenti il dott. Paolo Moretti del Centro regionale Fibrosi cistica dell’ospedale di Atri e Matteo Di Giuseppe dell’Unitali Abruzzo.

Tante le autorità il sindaco Pavone l’assessore Alessandro Recchiuti e il presidente del consiglio comunale Nicola Di Marco, il presidente Coni di Teramo Italo Canaletti e il Presidente della FIHP regionale Pasquale Volpe.

(foto dal sito di Città di Roseto degli Abruzzi)