Sel su targhe alterne a Pescara

FacebookTwitterGoogle+WhatsAppPinterestLinkedInOknotizieEmailPrintCondividi

SelSinistra Ecologia Libertà: “Misura non risolutiva, ma primo passo”

PESCARA – Riceviamo e pubblichiamo la nota di Daniela Santroni, Capogruppo di Sel al Comune di Pescara;  Ivano Martelli, Presidente Commissione comunale Gestione del Territorio; Roberto Ettorre, Coordinatore Comunale di Sel Pescara: “Sinistra Ecologia Libertà ritiene un primo passo, necessario ma non sufficiente, l’istituzione delle targhe alterne a Pescara.

Il nostro stile di vita non è più compatibile con l’ambiente nel quale viviamo tutti i giorni, per questo è necessario riorientarli verso comportamenti urbani più sostenibili.

Assieme alle targhe alterne, Sel propone altre misure che vanno da una lato verso la riduzione delle emissioni e dall’altro verso la sensibilizzazione. Per prima cosa, riteniamo un provvedimento utile la creazione di sconti e maggiori esenzioni per chi prende i mezzi pubblici specie durante i giorni di stop al traffico. Bisogna garantire esenzioni per chi possiede macchine poco inquinanti come quelle a Gpl o elettriche. Tutto ciò può avvenire nel breve periodo.

Nel medio periodo, Sinistra Ecologia Libertà, si impegnerà a potenziare il sistema di trasporto urbano integrandolo con strumenti quali il Car Sharing e Pooling, nuove pedonalizzazioni e la messa a sistema delle piste ciclabili della città. Sul lungo periodo riteniamo indispensabile dotare il centro della città di un “Polmone verde” in grado di depurare l’aria e pensiamo alla riqualificazione dell’Area di Risulta come una splendida occasione per rivitalizzare l’area e contemporaneamente aumentare la qualità dell’aria cittadina.

Inoltre, la Stazione di Porta Nuova e Pescara San Marco possono essere utilmente utilizzate anche per il traporto Urbano prevedendo magari delle apposite convenzioni fra Tua, Comune di Pescara e Ferrovie dello Stato. Un ultimo impegno è quello relativo ai parcheggi di scambio, oramai non più procrastinabile.

Insomma, le targhe alterne sono solo un primo passo, noi di Sel ci impegneremo ogni giorno per rendere Pescara una città sempre più pulita e sostenibile, le istituzioni in questo senso devo dare l’esempio: perchè non abbassare il riscaldamento negli uffici pubblici escluse le scuole?”