Serie B, Pescara-Ascoli 2-2: al Delfino non basta una buona ripresa

Pescara-Ascoli 2-2Dopo un primo tempo sottotono i biancazzurri mostrano gli artigli nella ripresa ribaldando il match. Nervosismo nel finale con i bianconeri che chiudono in nove

PESCARA – All’Adriatico Pescara-Ascoli 2-2 in una gara dai due volti. Nel primo tempo irriconoscibile la squadra di Oddo soprattutto in difesa con il ospiti che dopo il gol di Jankto hanno avuto diverse chance per il raddoppio. Di altro registro la ripresa con il Delfino bravo a ribaltare il match con Lapadula e Cappelluzzo ma sciagurato nel lasciare la conclusione a Giorgi che spegne subito la gioia del vantaggio. Forcing finale della squadra abruzzese che divora almeno tre palle gol e centra una traversa con Zampano allo scadere. Nervosismo nella squadra ospite con due rossi diretti prima a Milanovic poi a Giorgi. A fine partita parapiglia tra le due squadre che ha reso necessario l’intervento degli steward locali.

COSÍ IN CAMPO – Oddo effettua alcune variazioni nella formazione rispetto a quella annunciata alla vigilia. Torna tra i pali Fiorillo mentre in difesa recupera Coda, al centro dalla difesa con Zuparic, gli esterni sono Zampano e Mazzotta. A centrocampo Torreira, Verre e Benali con Pasquato dal primo minuto assieme a Caprari a supporto di Lapadula. La risposta di Mangia che conferma il 4-5-1 con Pecorini, Milanovic, Mitrea e Dimarco; sulla mediana Almici e Janko sono gli esterni, Giorgi, Bianche e Benedic gli interni. In avanti Petagna è l’unica punta.

gol JanktoDIFESA IN DIFFICOLTÁ, JANKTO SBLOCCA IL PUNTEGGIO – La cronaca del match si apre al 3′: corner dalla sinistra stacco di testa a centro area di Milanovic che termina docile tra le braccia di Fiorillo. Nuovo svarione della difesa biancazzurra al 10′ a favorire il recupero di Jankto bravo ad a portarsi la palla sul sinistro ed a colpire con un preciso diagonale a fin di palo che si insacca alla sinistra di Fiorillo. Immediata la risposta del Delfino con una girata in area di Caprari che di prima intenzione colpisce sull’esterno della rete ma dall’altra parte Jankto sfiora il raddoppio svirgolando un interessante cross dalla destra con palla che sfiora il palo e termina a lato. Al 14′ bella sortita offensiva dei biancazzurri con Caprari che si vede deviare la conclusione a colpo sicuro da Milanovic.

punizione PescaraDELFINO SOLO A SPRAZZI – Al 28′ intervento prodigioso di Milanovic su Lapadula in area pronto a colpire a due passi da Lanni. Nell’occasione forti proteste dei biancazzurri che recriminavano un rigore. Tre minuti più tardi conclusione dal limite di Caprari che termina di un soffio a lato. Tegola per l’Ascoli con Pecorini che deve lasciare il campo per infortunio, al suo posto Del Fabro. In pieno recupero punizione dal limite da posizione defilata di Caprari e Mitrea di testa salva a portiere battuto mentre dall’altra parte su angolo dalla sinistra che attraversa tutta l’area di rigore colpo di testa di Petagna che alza di poco il pallone sopra la traversa.

gol LapadulaLAPADULA TROVA IL PARI – Ripresa che si apre con Mitrita per il deludente Coda. Al 4′ contropiede in superiorità numerica dell’Ascoli con Jankto che in area con un diagonale di prima intenzione impegna severamente Fiorillo che sventa la minaccia in tuffo. Al 7′ secondo cambio per Oddo che toglie Pasquato per Fornasier. Al 10′ palla gol per il Pescara con una conclusione di Benali deviata da Giorgi e traiettoria che per poco non inganna Lanni. Azione personale di Verre al 12′ che viene chiuso in area dalla difesa ospite ma pochi secondi più tardi Almici in area ha una buona occasione ma Fiorillo ci mette i guanti. Problemi muscolari per Caprari che al 16′ lascia il campo per Cappelluzzo. Al 16′ pareggio del Pescara con Lapadula che di testa fredda Lanni sugli sviluppi di un corner dalla sinistra. Al 20′ su punizione dalla sinistra del Pescara uscita a vuoto del portiere bianconero che rischia grosso.

BOTTA E RISPOSTA CAPPELLUZZO-GIORGI, BEFFARDA TRAVERSA DI ZAMPANO – Al 22′ il Pescara ribalta la situazione con il neo entrato Cappelluzzo che di sinistro, complice una deviazione, spiazza il portiere avversario. Mangia inserisce Cacia per Almici e un minuto dopo conclusione di precisione dalla distanza di Giorgi che pesca l’angolino trovando l’immediato 2-2. Al 27′ brutto fallo a gioco fermo di Milanovic su Lapadula, rosso diretto per lui. Corre ai ripari Mangia inserendo Canini per Petagna. Al 33′ ci prova Lapadula dalla distanza con un rasoterra che non impensierisce Lanni. Al 34′ colpo di reni del portiere ascolano su colpo di testa ravvicinato di Cappelluzzo. Lo stesso giovane classe ’96 al minuto 40 divora una rete non impattando bene in area piccola su perfetto servizio di Zampano.

gol GiorgiAllo scadere bello scambio tra Lapadula e Benali con quest’ultimo che in area conclude debole, divorando una buona palla gol.

In pieno recupero saltano i nervi a Giorgi su Torreira e altro rosso diretto. Al 48′ girata improvvisa di Verre in area piccola e palla che esce di un soffio a lato. Al 49′ bolide di Zampano da fuori area ma la traversa nega la gioia del gol ad uno sfortunato Delfino. Momenti di tensione tra i giocatori a fine partita con le due squadre che non se le mandano a dire. Necessario anche l’intervento di alcuni steward a calmare gli animi.

TABELLINO DI PESCARA-ASCOLI 2-2:

rissa fine partita Pescara-AscoliPESCARA (4-3-2-1): Fiorillo; Zampano, Coda (dal 1′ st Mitrita), Zuparic, Mazzotta; Benali, Torreira, Verra; Pasquato (dal 7′ st Fornasier), Caprari (dal 16′ st Cappelluzzo); Lapadula. A disposizione: Aresti, Bruno, Verde, Acosta, Selasi, Mitrita. All. Massimo Oddo.

ASCOLI (4-5-1): Lanni, Pecorini, Milanovic, Mitrea, Dimarco; Almici (dal 23′ st Cacia), Giorgi, Bianchi, Benedicic, Jankto; Petagna (dal 28′ st Canini). A disposizione: Svedkauskas, Perez, Cinaglia, H’Maidat, Addae, De Grazia, Del Fabro. All. Devis Mangia.

Arbitro: Riccardo Pinzani di Empoli

Assistenti: Marco Chiocchi di Foligno e Oreste Muto di Torre Annunziata

IV° Ufficiale: Armando Ranaldi di Tivoli

Reti: 10′ pt Jankto, 16′ st Lapadula, 22′ st Cappeluzzo, 24′ st Giorgi

Ammoniti: Jankto, Coda, Almici, Petagna, Bianchi, Mazzotta, Benedicic, Canini

Espulso al 27′ st Milanovic, al 46′ st Giorgi

Recupero: 3 minuti nel primo tempo, 4 minuti nella ripresa.