“Vetrina” nazionale per Giulianova

duomo di san flaviano Il 12 e 13 gennaio troupe RAI nel Centro storico per la serie “Italia. Viaggio nella bellezza” dedicata alle “città ideali” del Rinascimento

GIULIANOVA (TE) – Giulianova è una delle città “ideali” del Rinascimento, insieme con altre importanti realtà italiane come Sabbioneta e Palmanova, scelte per la puntata dedicata appunto alle “Città ideali” della serie “Italia. Viaggio nella Bellezza” in onda su Rai Storia.

Il programma, realizzato in collaborazione con il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, racconta, coinvolgendo grandi esperti e mediante la consulenza artistica di Francesco Caglioti, docente di Storia dell’arte moderna presso l’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, di Ester Coen, docente di Storia dell’Arte Contemporanea all’Università de L’Aquila, e dell’archeologa Maria Pia Guermandi, lo straordinario patrimonio storico e artistico nazionale attraverso documentari e prodotti multimediali ad alta definizione.

La troupe RAI, dopo le riprese effettuate a Palmanova, la celebre città “stellata” in provincia di Udine, sarà a Giulianova il 12 e il 13 gennaio. Per la puntata giuliese, che vedrà l’intervento di Mario Bevilacqua, professore associato all’Università di Firenze ed autore del volume Giulianova. La costruzione di una “città ideale” del Rinascimento pubblicato nel 2002 per Electa, gli operatori RAI riprenderanno vie, piazze, architetture e testimonianze dell’arte pittorica, orafa e scultorea della Giulianova quattro-cinquecentesca.

Come espressamente richiesto il 16 novembre scorso dalla redazione RAI, il dirigente Andrea Sisino ha disposto per il 12 e il 13 gennaio il divieto di sosta, dalle ore 9 alle ore 17, di piazza Buozzi, di corso Garibaldi e di altre vie e del Centro storico interessate dalle riprese.

“La troupe – dichiara il sindaco Francesco Mastromauro – sarà accompagnata per la necessaria assistenza, oltre che dal direttore tecnico-scientifico del Polo museale civico Sirio Maria Pomante, anche da una pattuglia della Polizia municipale affinché, nel caso in cui se ne dovesse ravvisare la necessità, possa bloccare il traffico per il tempo strettamente necessario alle riprese.

Mi rendo conto che tutto ciò potrà creare qualche disagio e pertanto chiedo ai cittadini del Centro storico un po’ di pazienza. D’altronde, come ha dichiarato il primo cittadino di Palmanova Francesco Martines in occasione delle riprese effettuate nella sua città, questo programma di Rai Storia costituisce una grande occasione per far conoscere ad un vasto pubblico la bellezza dei nostri centri”.

“Considerato l’importante valore storico-artistico della produzione”, aggiunge l’assessore alle Politiche del Turismo Gianluca Grimi, “Giulianova, che ha avuto il privilegio di essere essere stata inclusa tra le sei città italiane considerate veri e proprio esperimenti progettuali del Rinascimento, potrà accrescere ulteriormente la sua notorietà e avere quindi grandi benefici sotto il profilo del turismo culturale. E tutto ciò, va sottolineato, a costo zero per l’Amministrazione comunale”.