Roseto degli Abruzzi, XX Edizione “La Cultura in cammino”

FacebookTwitterGoogle+WhatsAppPinterestLinkedInOknotizieEmailPrintCondividi
 

La cultura del turismo Tema della sezione invernale: “Il turismo e le figure professionali”

ROSETO DEGLI ABRUZZI (TE) – La serie di incontri e approfondimenti culturali dedicati ai giovani e a tutti gli appassionati riprenderanno giovedì 11 febbraio 2016 alle ore 15.30 presso l’aula magna dell’Istituto Statale d’Istruzione Superiore “Vincenzo Moretti” di Voltarrosto di Roseto (stessa ora e stesso luogo anche per le altre date).

Il tema della sezione invernale de “La Cultura in cammino”, giunta alla XX edizione, sarà imperniato su “Il turismo e le figure professionali”, argomento sempre molto importante per zone, come quella dell’Adriatico teramano, che vivono economicamente prevalentemente con la presenza dei villeggianti.

Al primo appuntamento (11 febbraio) parteciperà Lorena Mastrilli, cotitolare dell’agenzia “I Viaggi del Carlino” e da sempre impegnata nel ramo. La sua esperienza sarà importante per elaborare progetti da sottoporre agli alunni del settore.

Il 18 febbraio interverrà Vincenzo Casolani, esperto di turismo e già presidente dell’associazione albergatori locale. Nel tempo Casolani ha sviluppato una importante esperienza, grazie anche a ruoli in ambito associativo a carattere provinciale e regionale.

L’ultimo incontro si terrà il 25 febbraio e ospite sarà Simona Ragnoli, cotitolare di “Souvenir Viaggi”, che relazionerà sui cambiamenti che il settore delle agenzie hanno avuto negli ultimi anni con l’entrata delle nuove tecnologie nel campo del web. L’organizzazione è curata dall’associazione culturale Cerchi Concentrici Promotor.

“Questi appuntamenti sono finalizzati – sottolineano i responsabili della Cerchi Concentrici Promotor – a far avvicinare i giovani a tematiche molto importanti per il comparto dei servizi del nostro territorio. L’iniziativa è stata voluta in collaborazione con l’Istituto d’Istruzione Superiore ‘Vincenzo Moretti’ di Roseto, al fine di coinvolgere gli studenti del corso “Turismo”, affinché possano toccare con mano le esperienze personali di alcuni addetti ai lavori.”