“Oceano, noi”: Vito Di Ventura a Cori per “Confessioni di uno scrittore”

"Oceano, noi": Vito Di Ventura a Cori per "Confessioni di uno scrittore"Vito Di Ventura a Cori con il libro “Oceano, noi”, per le “Confessioni di uno Scrittore”, un nuovo appuntamento con la rassegna letteraria che offre la possibilità di ascoltare dalla voce degli autori le storie e i percorsi che si nascondono dietro ogni loro opera

CORI (LT) – Domenica 18 marzo, alle 17:00, presso la Biblioteca comunale “Elio Filippo Accrocca”, tornano le “Confessioni di uno scrittore”. La rassegna letteraria organizzata dall’Associazione culturale “Arcadia” e dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Cori. Ospite del prossimo incontro Vito Di Ventura che parlerà del suo romanzo “Oceano, noi. Incroci e ricordi tra i dammusi di Pantelleria” (Èthos Edizioni).

“Sulla spiaggia vediamo solo le onde, mai l’oceano; in realtà esiste solo l’oceano, le onde sono superficiali”. In questa frase di apertura del libro edito nel 2017, scritta su un bigliettino, è racchiuso il filo conduttore e il senso ultimo del racconto. Caratterizzato da una spiccata attitudine introspettiva, nello svolgimento della trama, lo scrittore, sviluppa la consapevolezza che la vita, in fondo, non è altro che il risultato della complessità delle esperienze quotidiane.

Con i suoi tipici dammusi, le tradizionali case in pietra lavica di Pantelleria, che sono circondate da grandi cespugli verdi di capperi, filari di zibibbo, chiesette disadorne ed edicole votive, la piccola isola siciliana della provincia di Trapani, nel cuore del Mediterraneo, può essere scoperta ed apprezzata anche leggendo queste pagine. Una vis descrittiva che oltre a dettagliare l’intimità dei protagonisti restituisce intatto il fascino dei luoghi.

Vito Di Ventura

Il generale dell’Esercito italiano Vito Di Ventura, nasce a Taranto nel 1949. E dopo numerosi articoli per la “Rivista Militare” esordisce nel 1999 con “Vita da … pendolare”, pubblicato dalla Casa Editrice “Periferia” di Cosenza. Nel 2008 “Una storia bagnata di salsedine”, Premio “La.Vi.Ta” 2009. Ancora nel 2013 “Qui Londra”; e nel 2016 “Il pigiama dei sogni”, Premio “Magna Grecia” per la narrativa e finalista “Fiuggi Storia” nel 2016.