Pd, Sassoli: “Generosità è unire il centrosinistra e proteggere il Paese”

ROMA – “Vi sono due passaggi che indicheranno quanto il Pd sia in sintonia con il paese: la legge elettorale, con la battaglia per introdurre il premio alla coalizione e dare così stabilità al paese; la capacità di unire il fronte progressista. La generosità in questo senso diventa la più alta forma di responsabilità”. Così scrive David Sassoli, vicepresidente del Parlamento europeo, in una nota sull’HuffingtonPost.
“Ha ragione Matteo Orfini: per costruire qualcosa serve generosità. Ma la generosità si pratica, non si definisce. Si chiede a se stessi, prima che agli altri”. Per Sassoli, “qual è il compito dei democratici? Quale la generosità che debbono offrire al paese? Unire il centrosinistra, dare casa agli elettori indistinti di centrosinistra, – continua il vicepresidente del PE – è stata la grande intuizione che ha portato a fondare il Partito democratico. Guardare alla propria autosufficienza significa almeno rivederne progetto e vocazione. E funzione, perché in larghi strati dell’elettorato di centrosinistra la disaffezione e la rassegnazione la fanno da padrone. Le prove muscolari, al contrario, lasceranno il tempo che trovano, ci consegneranno a derive pericolose, rafforzeranno – conclude Sassoli – un quartier generale senza esercito”.