Pensioni: Poletti, “I trattamenti in essere non saranno toccati dalla delega”

Giuliano PolettiROMA – “La polemica sulle pensioni di reversibilita’ e’ totalmente infondata. Evidentemente c’e’ chi cerca facile visibilita’ e si diletta a inventare un problema che non c’e’ per poi poter dire di averlo risolto. La proposta di legge delega del Governo lascia esplicitamente intatti tutti i trattamenti in essere”.

Lo ha dichiarato il ministro del Welfare, Giuliano Poletti (foto).

“Per il futuro non e’ allo studio nessun intervento sulle pensioni di reversibilita’; tutto quello che la delega si propone e’ il superamento di sovrapposizioni e situazioni anomale”, aggiunge il ministro. “Ribadisco che il Governo vuole dare e non togliere: per questo, per contrastare la poverta’, nella legge di stabilita’ e’ previsto lo stanziamento di 600 milioni per il 2016 e di 1 miliardo strutturale a partire dal 2017”.