Poletti: “La tracciabilità dei voucher è un buon passo”

Giuliano PolettiANCONA – La “tracciabilità” dei voucher è un passo nella direzione di una “buona gestione”. Ne è convinto il ministro del Lavoro Giuliano Poletti, intervenuto ad Ancona ad una tavola rotonda della Legacoop sulla ‘Cooperazione sociale’.

“Penso questo sia un passaggio che era giusto fare – ha detto parlando con i giornalisti – Avevamo troppi furbi in giro, troppa gente che usava strumentalmente i voucher. E poiché noi abbiamo in testa un’idea molto chiara, di un mercato dove aumentano le opportunità di lavoro e aumenta il buon lavoro, se ci sono buchi nella rete bisogna rammendarli”.

Sui voucher, ha precisato, il Governo farà un “monitoraggio”: “Se le cose cambieranno nella direzione che auspichiamo, considereremo il problema risolto. Se non accadrà vorrà dire che dobbiamo rimettere mano in maniera più radicale e più profonda a questo tema e lo faremo”. Il ministro ha parlato anche delle pensioni e dell’incontro di domani con i sindacati: “Il nostro obiettivo è sviluppare un confronto chiaro, leale e onesto. Metteremo in campo le diverse posizioni. Penso avremo bisogno di un pò di tempo per discutere e riflettere perché i temi che abbiamo sul tavolo sono molti e impegnativi”.

“Lavoriamo per la massima condivisione – ha ribadito – ma poi sappiamo che ognuno ha la propria responsabilità: al Governo compete prendere delle decisioni, le organizzazione sindacali hanno delle posizioni che noi ascoltiamo e cerchiamo di valutare e mettere nel contesto delle nostre scelte con questo atteggiamento positivo di confronto che penso sia utile”.