Poste punta sull’e-commerce per utili a 1,2 miliardi in 5 anni

MILANO – Poste Italiane lancia il piano strategico a cinque anni 2018-2022, firmato dall’A.d Matteo Del Fante, con l’obiettivo di un utile netto in crescita media l’anno del 13%, a 1,2 miliardi nel 2022. +1% medio annuo per i ricavi consolidati attesi a 11,2 miliardi entro il 2022; +10% medio annuo per il risultato operativo, a 1,8 miliardi nel 2022 “grazie ad efficienze operative”.

Il piano, denominato ‘Deliver 2022’, prevede investimenti per 2,8 miliardi a sostegno di automazione, digitalizzazione, riorganizzazione del modello di servizio. “prevede una politica dei dividendi basata sul livello 2017 di 0,42 euro per azione, con un aumento del 5% l’anno fino al 2020”, ed un “payout minimo del 60% dal 2021 in poi”

“Vogliamo sfruttare la dinamica del mercato e sfruttare la crescita dell’e-commerce”: ha detto l’ad di Poste, Matteo Del Fante, illustrando agli analisti il piano strategico al 2022. “Corrispondenza e pacchi – ha spiegato – rappresenteranno sempre il cuore delle attività di Poste”.

L’obiettivo di Poste è “dare ai nostri clienti un borsellino elettronico”, ha affermato Del Fante, parlando di pagamenti digitali. “Siamo leader nel settore – ha spiegato – Il 25% delle transazioni viene fatto con carte Poste. Siamo un operatore importante del settore mobile e osserviamo che, gradualmente, sui mercati più giovani, come quello asiatico, i pagamenti si muovono sempre più su smartphone e sempre meno su plastica”.

Nell’offerta assicurativa del ramo danni “completeremo la gamma di prodotti offerti incluso il ramo auto”, anticipa l’A.d di Poste Italiane. Sull’auto, dice, “è nostra intenzione entrare nell’arco di piano, abbiamo pianificato nei numeri un approccio molto graduale, molto timido. Stiamo valutando la strategia”.