Primo Maggio: Boldrini in Puglia con le braccianti contro caporalato

Laura BoldriniBRINDISI – Primo Maggio nelle campagne pugliesi per la Presidente della Camera. Laura Boldrini celebrerà la Festa dei lavoratori a Mesagne, in provincia di Brindisi, insieme alle braccianti e ai familiari delle vittime del caporalato, in un incontro organizzato dalla Flai-Cgil. Al centro dell’iniziativa le diffuse illegalità e le condizioni quasi schiavistiche che ancora segnano in quelle zone il lavoro delle donne in agricoltura. Con la Presidente Boldrini ci sarà, tra gli altri, il marito di Paola Clemente, la donna morta nel luglio scorso mentre lavorava in campagna: una delle 13 vittime che ci sono state fra i braccianti nel solo 2015. L’incontro si svolgerà a partire dalle ore 10 nella Masseria Canali, confiscata alla Sacra Corona Unita ed ora affidata alla cooperativa Terre di Puglia-Libera Terra.

Lunedì 2 maggio alle 10,30 la Presidente sarà a Bari, al Liceo Scientifico Salvemini, per dialogare con gli studenti sul tema “donne, migranti, lavoro”. L’incontro fa parte dell’“Edificio della memoria”, un progetto di educazione alla legalità nato su iniziativa dell’Associazione Nazionale Magistrati di Bari e rivolto alle scuole.

La due giorni pugliese si concluderà nel pomeriggio ad Ascoli Satriano (Foggia). Alle 15,30 la Boldrini inaugurerà i mosaici delle terme della Villa tardoantica di Faragola, e a seguire la “sala dei tappeti” del Polo museale, lo stesso che ospita anche la “sala dei Grifoni”.