Tra reale e virtuale, ecco che tipo di seduzione scelgono le Cougar

MILANO – Nell’era in cui le emoticon hanno preso il sopravvento sulle emozioni, dove le spunte blu di una chat fanno quasi più paura delle linee del test di gravidanza, la seduzione è fatta non solo di sguardi ma anche di visualizzazioni, se brillano gli occhi è anche grazie ai filtri e più che dire “mi piaci” spesso si clicca un “mi piace”. Le cacciatrici scelgono di cavalcare l’onda social o restano sdraiate sulla riva del vis-à-vis? Cougaritalia.com ha indagato per noi.

Il 45% delle pantere ha dichiarato di essere contro ogni social network, la seduzione secondo loro è contatto fisico e non touch. Le loro mani sfiorano corpi e non schermi, a detta loro per sedurre e conquistare un uomo serve il contatto fisico e non quello virtuale. Preferiscono di gran lunga dedicarsi anima e corpo ad un massaggio anziché stuzzicare con un piccante messaggio. Dicono che in un mondo in cui è possibile trovare tutto in rete è meglio che i toyboy continuino ad abboccare ai loro reali ami.

Il 32% è entrata a gamba tesa, e con uno stacco di coscia ovviamente invidiabile, nel trend dei social. Selfie, stati, storie ogni occasione è giusta per mostrare la loro invidiabile vita e per mostrarsi. Sguardi ammiccanti e pose ammalianti la fanno da padrone sui loro profili pubblici. Nel privato ovviamente non mancano scatti hot e messaggini che lasciano ben poco spazio all’immaginazione. Stare al passo con i tempi per loro è indispensabile, accorciano le distanze ed allungano il piacere.

Il restante 23% si schiera nel mezzo con la forte convinzione che la sensualità non conosce limiti, adorano provocare i loro compagni con tutti i mezzi che la tecnologia mette a disposizione, fermo restando che poi è dal vivo che danno il meglio di sé. Insomma fanno semplicemente in modo che l’attesa del piacere sia essa stessa il piacere.

“La prima regola della caccia al toyboy è che non ci sono regole direbbe qualche Cougar, e forse effettivamente è così. C’è una sorta di scissione tra chi ripudia completamente l’uso della tecnologia e tra chi non può farne a meno, la verità è che o reale o virtuale la seduzione Cougar per un toyboy è sempre fatale!”, dichiara Alex Fantini, fondatore del portale.