Ricerca: la musica aumenta la produttività lavorativa

Uno studio recente dimostra che ascoltare musica sul luogo di lavoro aumenta la produttività e la creatività dei dipendenti

music-at-work

Uno studio condotto da Mindlab International, una società inglese specializzata in neuro-marketing, ha dimostrato che ascoltare musica sul posto di lavoro ha effetti positivi nello svolgimento della propria attività.

Contrariamente a quanto si pensa, che la musica potrebbe distrarre i dipendenti dalla proprie mansioni e in molti realtà lavorative oggi ne è ancora vietata la diffusione; le ultime ricerche dimostrano proprio il contrario: la musica, al giusto volume non solo diminuisce lo stress, ma aumenta anche la produttività e la creatività dei dipendenti in qualsiasi tipo di attività.

L’analisi in questione, condotta per conto di MusicWorks, evidenzia inoltre che ascoltare la musica sui luoghi di lavoro, favorisce l’incremento del grado di attenzione, diminuendo la possibilità di incidenti, ed ha influenza positiva nella riuscita del lavoro di squadra.

L’88% dei partecipanti alla ricerca, ha dimostrato una maggiore precisione e accuratezza sul compito assegnato; mentre l’81% ha completato più velocemente il proprio lavoro durante l’ascolto di musica.

musicAtWorkLa stessa ricerca ha infine dimostrato che molti degli effetti, positivi o negativi, sono dovuti al livello dei decibel presenti nella realtà lavorativa: per cui i cosiddetti rumori di “sottofondo”, non dovrebbero mai superare un certo livello, stimato complessivamente intorno ai 70 decibel.

I rumori troppo forti infatti procurano stress e negatività; ed allo stesso modo anche il silenzio assoluto non è proficuo.

A tener conto dei risultati di questa ricerca, sono stati i responsabili di Radiowifi.it, che hanno presentato una proposta del tutto innovativa.

La creazione di una radio personalizzata per la propria attività da offrire alle aziende, con la possibilità di scegliere il genere di musica da trasmettere. Una radio personalizzata per il proprio business e con il nome del marchio, non solo per imprese nazionali e multinazionali, ma anche per i piccoli imprenditori.