“Sangiovese Purosangue” dal 10 al 13 novembre a Siena

Sangiovese purosangueSIENA – Una nuova attesissima edizione, quella di ‘Sangiovese Purosangue’ a Siena, evento ideato e organizzato dall’Associazione EnoClub Siena, nato per rendere omaggio a uno dei vitigni più storici ed importanti del Bel Paese.

La kermesse si svolgerà nella Fortezza Medicea di Siena e vedrà come suoi luoghi fulcro i due bastioni dell’Enoteca Italiana di Siena dove si alterneranno incontri, dibattiti e degustazioni alla presenza dei vignaioli.

Sangiovese Purosangue, da diversi anni, si sta impegnando per portare a compimento un progetto di valorizzazione del vitigno partendo dal nucleo del Sangiovese toscano attraverso indagini e confronti con le altre zone vinicole italiane: Romagna in primis, ma anche Umbria, Lazio, con le rispettive sottozone e cru.

Attraverso convegni e banchi di assaggio, a Sangiovese Purosangue si potranno apprezzare le varie declinazioni territoriali, in purezza o con l’apporto di altri vitigni.

Saranno diverse le cene in programma per Sangiovese Purosangue 2016, pensate quali momenti opzionali per approfondimenti tra produttori, giornalisti ed operatori.

Il programma avrà un’appendice domenica 13 novembre con una giornata dedicata alla verticale, unica e preziosa, di 16 annate di Brunello di Montalcino Biondi Santi. L’appuntamento si terrà nella sala eventi della Società Romolo e Remo, Contrada della Lupa.

Il marchio ‘Sangiovese Purosangue’, usato in più occasioni per dare un senso di appartenenza e unità all’ampio gruppo di produttori aderenti alle iniziative scorse, diventa un nome unificante attorno al quale scoprire e valorizzare la qualità di quei vignaioli italiani che hanno deciso, per vocazione e tradizione, di puntare sul Sangiovese. Di seguito il dettaglio delle giornate di manifestazione:

Giovedì 10 novembre

Un’intera giornata dedicata agli assaggi nella Sala Esposizione dell’Enoteca Italiana, con i soli giornalisti presenti, con servizio sommelier senza produttori e una lista di circa 300 vini. In questa occasione i produttori proporranno, oltre ai vini recenti e alcune vecchie annate, i Sangiovese dell’annata 2006, in occasione del decennale della vendemmia.

Venerdì 11 novembre

Nella sala conferenza del bastione San Filippo in Fortezza Medicea-Enoteca Italiana si svolgerà un convegno di aggiornamento con interventi tecnici riservato agli operatori del settore/aziende vitivinicole, a cura di Sistemi ICT. Al pomeriggio inizierà l’attività al pubblico ai banchi di assaggio. I produttori saranno disposti secondo le zone di provenienza, in modo da comunicare coerenza nell’esposizione dei territori. E’ previsto un ulteriore prestigioso momento di approfondimento con la verticale di Brunello di Montalcino di Il Marroneto.

Sabato 12 novembre

La giornata più dinamica e variata. Per la mattina la sede dell’evento si sposta in piazza della Stazione nell’aula magna dell’Università per Stranieri per la conferenza scientifico/universitaria “Accademia del Sangiovese”.

PROGRAMMA PER IL PUBBLICO

Venerdì 11 Novembre – Enoteca Italiana

10.30 – 13.30 Conferenza con interventi tecnici riservata agli operatori del settore/aziende vitivinicole, a cura di Sistemi IT
15.30 – 19.00 Banchi di assaggio con i produttori
16.30 – 19.30 Verticale Brunello di Montalcino Il Marroneto, 16 annate, 1980-2012 (su invito)

Ristorante Gli Orti di San Domenico – Viale Curtatone 15
20.30 Cena con verticale Chateau d’Yquem 1966 – 1971 – 1976 – 1990. Condotta da Christian Roger (a pagamento)

Sabato 12 Novembre – Enoteca Italiana

9.30-13.30 Conferenza tecnico-scientifica sul Sangiovese – Università per Stranieri
16.00-19.30 Banchi di assaggio con i produttori – Enoteca Italiana
17.30-19.30 Verticale Nobile di Montepulciano Il Nocio Boscarelli, 2001-2011 (a pagamento)

Domenica 13 Novembre – Contrada della Lupa

10.30 – 16.30 Verticale Brunello di Montalcino Biondi Santi – 16 annate dal 1982 al 2011 (a pagamento)