Sanremo 2016, agli Stadio la serata Cover. E scoppia il caso Miele

Stadio SANREMO – In un Festival che finora stava filando anche fin troppo liscio, fa (finalmente) capolino la consueta polemica: ieri, infatti, un problema tecnico nel sistema delle votazioni ha prima mandato in finale Miele (una delle “Nuove Proposte”) e poi ha decretato la sua eliminazione in favore dell’altro concorrente, Francesco Gabbani.

Ma soprattutto c’è stata la meritatissima vittoria degli Stadio nella sezione Cover: la band capitanata da Gaetano Curreri ha riproposto, per l’occasione in formazione originale con il ritorno di Ricky Portera e Fabio Liberatori, un classico di Lucio Dalla, “La sera dei miracoli”. Si è trattato senza dubbio di una delle migliori interpretazioni ascoltate durante la serata. Al secondo posto Valerio Scanu con “Io vivrò senza te”, terzo Clementino con “Don Raffaè”. Noemi si è classificata quarta (“Dedicato”) e Rocco Hunt quinto (“Tu vuoi fà l’americano”).

Tornando alle Nuove Proposte, che questa sera si sfideranno per decretare il vincitore assoluto di Sanremo Giovani, c’è da dire che alla fine è stato concesso a Miele di esibirsi nuovamente, seppur fuori gara, mentre lo scontro tra Michael Leonardi e Alessandro Mahmoud ha visto prevalere quest’ultimo. Oltre a Gabbani e Mamhoud, ricordiamo che hanno conquistato l’accesso alla finale anche Ermal Meta e Chiara Dello Iacovo. Uno di loro quattro si aggiudicherà lo scettro dell’edizione 2016.