Sanremo 2017, il Mei premia Marianne Mirage e Braschi quali Migliori Giovani

SANREMO – Il Mei al Festival di Sanremo premia Marianne Mirage e Braschi (foto) quali Migliori Giovani di Sanremo 2017: il Premio sarà consegnato dal Mei – Meeting delle Etichette Indipendenti in occasione di “Sono Romagnolo” venerdì 3 marzo, la kermesse che si tiene a Cesena dal 3 al 5 marzo sulla cultura e identità romagnola con la presenza di rock band, orchestre e dj della Romagna con la direzione artistica di Giordano Sangiorgi, patron del Mei.

Quest’anno Sanremo Giovani nello spazio delle Nuove Proposte ha dato spazio, in parte, ad alcune proposte di qualità di giovani artisti del nostro paese capaci di rinnovare la nostra musica con nuovi modelli musicale originali e inediti. Tra le interpretazioni certamente più credibili ed intense vi sono certamente quelle di Marianne Mirage e Braschi, due giovani artisti di grande personalità, provenienti dal percorso della musica dal vivo e capaci di rinnovare l’ambito del pop rock cantautorale di qualità, attraverso un percorso totalmente autonomo e indipendente, accompagnato da testi di spessore e capaci di fare riflettere in un’epoca in cui la musica e’ sempre più attorniata da brani votati al più puro intrattenimento e non all’approfondimento di tematiche sociali ed esistenziali.

Un grande merito per Marianne Mirage va certamente alla Sugar, una delle case discografiche italiane più attente all’innovazione musicale grazie al lavoro di scouting di Caterina Caselli, mentre Braschi emerge grazie alla vittoria ottenuta ad Area Sanremo che, sotto la guida di Stefano Senardi e Massimo Cotto, sta proponendo al Festival di Sanremo giovani artisti di qualità. Il giovane cantautore è sostenuto da iMean Music & Management, l’etichetta di Roberto Mancinelli nata tra Milano e New York che ha scelto di debuttare con Braschi proprio per il suo respiro internazionale.

Inoltre, i due artisti – e naturalmente per il MEI di Faenza, che ha appena celebrato i suoi 20 anni in Romagna con un’ultima edizione di grande successo, è questo un motivo di orgoglio – sono tutt’e due romagnoli, una terra che sta lavorando all’innovazione musicale fornendo contributi utili nell’ambito della nuova musica italiana e della musica della tradizione del folklore con manifestazioni come il Mei e La Notte del Liscio, tra le tante.

Per tali motivi il Mei – Meeting delle Etichette Indipendenti, assegna quest’anno il Premio Giovani a Sanremo a Marianne Mirage e Braschi. Tale riconoscimento  sarà consegnato in occasione della nuova edizione di “Sono Romagnolo”, la kermesse sulla cultura e identità romagnola che si terrà dal 3 al 5 marzo a Cesena, nella serata del 3 marzo, tra rock band, orchestre e dj della Romagna, all’interno di un ricco palinsesto curato da Giordano Sangiorgi, patron del Mei. Il Nuovo Mei, alla sua prima edizione del nuovo corso, tornerà a Faenza dal 29 settembre al 1° ottobre, dove i due artisti saranno ospiti speciali della manifestazione, la più importante vetrina della nuova scena musicale giovanile nazionale emergente che raduna ogni anno 30 mila presenze e migliaia di giovani musicisti provenienti da ogni parte d’Italia, diventando di fatto la più grande vetrina delle nuove proposte della nuova musica italiana under 30.