Santa Maria di Leuca, natante colmo di clandestini si incaglia sulla costa

Guardia CostieraSANTA MARIA DI LEUCA (LE) – Nelle prime ore di ieri mattina, un natante colmo di clandestini si è incagliato sulla costa del litorale di Santa Maria di Leuca. Personale della Capitaneria di Porto, dei Carabinieri e della Polizia di Stato intervenuto ha soccorso 167 stranieri in buone condizioni di salute.

Attualmente i clandestini sono stati dislocati in due siti; a Galatina e a Otranto dove personale della Divisione Immigrazione e della Polizia Scientifica della Questura di Lecce sta procedendo alla loro identificazione.

Nel corso dell’anno, l’attività della Divisione Immigrazione della Questura di Lecce è stata particolarmente intensa; vi sono state 50 espulsioni con accompagnamenti alla frontiera; 28  provvedimenti di rigetto al rilascio/rinnovo del permesso di soggiorno; 40 provvedimenti di archiviazioni di rilascio/rinnovi del permesso di soggiorno.

Sul fronte dell’attività di polizia giudiziaria, è stato arrestato uno straniero  per uso di documento falso ed un altro in esecuzione di ordine di carcerazione; nove sono le persone denunciate per reati attinenti all’immigrazione illegale.

I permessi di soggiorno validi sono 14.414, mentre sono state acquisite 9.425 istanze di rilascio/rinnovo permesso di soggiorno e sono state verbalizzate 1.152 richieste di asilo politico.

Sul fronte dei rintracci di clandestini, dall’inizio dell’anno sono avvenuti 30 episodi di sbarco nel corso dei quali sono giunti in provincia di Lecce 1110 migranti (ai quali si aggiungono i 167 di ieri) e sono stati arrestati 33 scafisti.

Ancora più intensa si profila l’attività del personale impegnato in questo settore per il nuovo anno, anche alla luce della recente circolare diramata dal Capo della Polizia che invita i Prefetti e i Questori a predisporre controlli finalizzati al rintraccio di immigrati irregolari.