“Sequenza sismica del Centro Italia 2016-2017” a Foligno

Un incontro che raccoglie il contributo dei geologi per una ricostruzione consapevole

terremoto-centro-italiaGeologi, istituzioni e mondo accademico si incontrano a Palazzo Trinci di Foligno il 17 marzo dalle 09.00 alle 18.30, per parlare di ricostruzione sismica sette mesi dopo il terremoto che ha sconvolto l’Italia Centrale.

Il convegno “Sequenza sismica del Centro Italia 2016-2017 – il contributo dei geologi per una ricostruzione consapevole” è organizzato dal Consiglio Nazionale dei Geologi insieme agli Ordini Regionali dei Geologi di Umbria e Marche.

La sequenza sismica, che ha interessato l’Italia Centrale, mette in evidenza, quindi, tutte le criticità del territorio italiano per due aspetti: da un lato si conferma l’elevato potenziale sismogenetico della dorsale appenninica, dall’altro un’inadeguatezza dell’impianto normativo vigente. Tra le criticità che saranno analizzate: la carenza di una cartografia geologica aggiornata, la mancanza di studi di microzonazione sismica e l’importanza della geomorfologia nello studio pre e post evento.

Nel corso della giornata si parlerà dell’intera sequenza sismica, iniziata il 24 agosto, e saranno affrontate le nuove frontiere della sismologia. Si discuterà del rapporto esistente tra eventi sismici, dell’assetto geologico dei luoghi e dello Stato dell’arte nelle aree colpite dal terremoto. Nella seconda parte della giornata si dibatterà delle normative sulla ricostruzione e delle attività del Consiglio Nazionale dei Geologi; delle nuove Norme Tecniche per le Costruzioni, oltre che delle attività di Protezione Civile nella fase emergenziale.

All’evento parteciperanno:

Francesco Peduto, Presidente del Consiglio Nazionale dei Geologi, Andrea Pignocchi, Presidente dell’Ordine dei Geologi delle Marche e Filippo Guidobaldi Presidente dell’Ordine dei Geologi dell’Umbria, il prorettore dell’Università La Sapienza di Roma, Gabriele Scarascia Mugnozza, il Capo Dipartimento della Protezione Civile, Fabrizio Curcio, i Dirigenti di Ricerca dell’INGV Alessandro Amato e Gianluca Valensise e il Direttore del Dipartimento dell’ISPRA Claudio Campobasso. Saranno presenti: Massimo Cialente sindaco dell’Aquila, Sergio Pirozzi, sindaco di Amatrice, Stefano Petrucci, sindaco di Accumoli, Nando Mismetti, sindaco di Foligno, Catiuscia Marini, Presidente della Regione Umbria e Luca Ceriscioli, Presidente della Regione Marche.