Si allontana dagli arresti domiciliari per ritirare due raccomandate di Equitalia, denunciata per evasione

LECCE – Nella tarda mattinata di ieri una volante, effettuando un servizio di controllo alle persone sottoposte agli arresti domiciliari, si recava presso l’abitazione di una donna. Considerato che il campanello non risultava funzionante, si provvedeva a bussare energicamente più volte all’unica porta di ingresso, ma non si aveva risposta.

Accertato che l’arrestata non aveva comunicato il suo allontanamento per alcuna necessità urgente e che non fosse presso alcuna struttura ospedaliera, gli agenti procedevano a segnalare il suo arbitrario allontanamento.

Intorno alle ore 11,50 si effettuava un nuovo controllo, a seguito del quale l’arrestata veniva trovata in casa e, a specifica richiesta degli agenti, si giustificava dichiarando di essere andata all’ufficio postale per il ritiro di due lettere raccomandate inviatale da Equitalia. La donna, al termine degli accertamenti, veniva indagata per evasione.