Sicurezza in casa: conoscere i pericoli per prevenire i rischi e limitare le conseguenze

sicurezza in casa

In italia ogni anno tante persone, soprattutto bambini ed anziani, sono vittime di incidenti domestici che a volte determinano conseguenze anche molto gravi

I ritmi frenetici a cui siamo sottoposti, le continue sollecitazioni indotte dai media e la nuove tecnologie di comunicazione fanno si’ che ci si preoccupi maggiormente ed esageratamente dei pericoli a cui  siamo esposti al di fuori dei nostri ambienti di vita quotidiani senza valutare i rischi che spesso le persone, soprattutto le categorie più deboli rappresentate dalle persone anziane e dai bambini corrono negli ambienti di vita.

Purtroppo nelle statistiche nazionali si riscontra che è sempre crescente il numero delle persone che subiscono danni, alcune volte anche gravi, nel proprio ambiente casalingo.

É noto dall’esperienza che non è possibile combattere efficacemente un nemico di qualsiasi natura senza conoscerlo bene.

É necessario, quindi, allo scopo di evitare un pericolo, una malattia ,una situazione drammatica, conoscere le cause e prevenirle con adeguate misure protettive e opportuni comportamenti difensivi.

Tale esigenza, amplificata dalla casistica dei drammatici episodi incidentali che accompagnano l’evoluzione tecnologica, presenta connotazioni meritevoli di particolare attenzione quando si tratta dei pericoli presenti nelle abitazioni in cui viviamo.

L’ambiente domestico, infatti, a fronte del calore e della serenità che da esso giustamente pretendiamo quale meritato rifugio dalle ansie e dalle tensioni che caratterizzano il mondo esterno, purtroppo presentano sovente situazioni insidiose nelle quali anche il più comune
oggetto, che ordinariamente ci accompagna per aiutarci a vivere meglio, può diventare improvvisamente causa banale di incidenti.

Tuttavia, se è vero che molti sono i pericoli nascosti in casa, è altrettanto vero che essi sono facilmente evitabili, purché ben conosciuti.

Con il documento, scaricabile in formato pdf dal sito www.vigilfuoco.it nella sezione informazioni sulla sicurezza, il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco ha voluto mettere a fuoco in forma semplice e incisiva le più frequenti tipologie incidentali che la cronaca registra ed evidenziare i suggerimenti comportamentali ritenuti utili alla prevenzione degli incidenti o, almeno, a ridurre la gravità delle conseguenze.

A cura di Ing. Luca Verna – Vicecomandante VVF di Pescara