Simons: il singolo “La mia parte più toccante” in rotazione radiofonica

In onda su MTV e negli store digitali il nuovo singolo per tutti i single d’Italia

Cover_LaMiaParte più toccante“La Mia Parte Più Toccante” è stata scritta e prodotta interamente dalla band modenese che conferma così di essere una delle più indipendenti d’Italia, ma con uno stile mainstream: atteggiamento che ha spinto Sony ATV a diventare editore dei loro brani.

Dedicato a tutti coloro che riescono a gestire in maniera indipendente le proprie emozioni, il singolo ha un suono con punti di riferimento ben precisi: il funk pop di Prince e Chic, insieme ai classic groove creati dalle mani di Mark Ronson e dalle melodie di Bruno Mars.

Per il video de “La Mia Parte Più Toccante” si sono affidati nuovamente a Francesco Lettieri (Motta, Calcutta, Giovanni Truppi, Emis Killa, TheGiornalisti) che ha voluto mostrare questa indipendenza sentimentale con una ragazza completamente a suo agio nel non aver nessun partner a fianco.

I Simons:

Giovanissimi e talentuosi, i Simons sono: Leonardo “Leo” Cristoni (voce); Emanuele “Bonno” Bonini (chitarra); Jason “JD” Donato alle (tastiere); Guglielmo “Gugo” Gibertini (basso); Mattia “Brandon” Campana (batteria).

La storia dei Simons parte dagli scantinati con una tacita promessa: provare a raccontarsi attraverso la musica, costruendo il futuro Insieme. Leo e Gugo si conoscono sui banchi di scuola, accomunati dal desiderio di evadere la routine quotidiana per sentirsi vivi. Con Bonno, Brandon e JD la sintonia è immediata. Il gruppo, che come riferimenti ha gli One Republic, Bastille, MGMT, Coldplay, Jovanotti e Cesare Cremonini.

Nel 2012 incontra il produttore artistico Marco Bertoni (Motel Connection, Bob Rifo – Bloody Betroots) che li conduce alla sperimentazione dell’elettropop. Esperimento che sfocia nel singolo d’esordio “Stanotte Sì” (2013), supportato da MTV e dai network radiofonici nazionali.

L’incontro con Optima porta i Simons a mettersi in gioco non solo da un punto di vista musicale, la band infatti si cimenta con interviste, nei ruoli di reporter/Veejay o di inediti conduttori di format presenti sul web. Nasce così un rapporto di collaborazione e stima reciproca con Optima che consente ai Simons di chiudersi in studio (per circa un anno) con l’obiettivo di costruire un nuovo progetto musicale. Progetto che si apre appunto con “Vieni con me (1980)” e che continua con “La Mia Parte Più Toccante”.