Sinatra (Univendita): «Occupazione in ripresa, la vendita a domicilio contribuisce alla crescita: +2,2% nei primi quattro mesi dell’anno»

MILANO – «I dati incoraggianti emersi per il mercato del lavoro nei primi mesi del 2018 sono indicativi di una ripresa che da tempo aspettavamo. In questo scenario di crescita, la vendita a domicilio dimostra di essere una forza trainante: nel primo quadrimestre 2018 gli addetti delle imprese associate Univendita hanno raggiunto le 143.800 unità, +2,2% rispetto allo stesso periodo del 2017. Un dato molto positivo rispetto a quello evidenziato dall’Istat, che per aprile indica una lieve crescita dell’occupazione nel nostro Paese (+0,3% rispetto a marzo e +0,9% anno su anno)».

Così il presidente di Univendita, Ciro Sinatra (foto), a seguito della diffusione degli ultimi dati Istat sull’occupazione.

«La vendita a domicilio – sostiene Sinatra – è un settore dinamico e in salute, che genera fiducia nei consumatori e costituisce un’opportunità per un’ampia platea di persone in cerca di lavoro. In particolare per quelle categorie che faticano di più: per le donne, che rappresentano il 90% della forza vendita delle aziende associate, la vendita a domicilio è un’attività che consente di conciliare famiglia e lavoro; inoltre, per i giovani in cerca della prima esperienza e per i senior estromessi da altri ambiti lavorativi, la vendita a domicilio è uno dei pochi settori che apre davvero le porte, perché non ci sono barriere d’ingresso legate a età, titoli di studio o esperienze professionali precedenti: sono le aziende a farsi carico della formazione, gratuita e qualificata, di chi intraprende la professione di venditore».