Single per libera scelta? Ce ne sono sempre meno

SingleROMA – Sono pochissimi i casi dei single per libera scelta, convinti e compiaciuti del loro stato. A metterlo di evidenza è un’analisi di SpeedDate.it, il portale che offre ai single il modo più veloce e divertente per incontrare gente nuova e molti nuovi potenziali partner.

«La fiducia da parte dei single nei confronti di un futuro di coppia si manifesta in alcune importanti risposte date dai nostri intervistati: l’87% di loro non crede infatti che il successo sul lavoro e il rapporto di coppia siano incompatibili», puntualizza Roberto Sberna, direttore generale di SpeedDate.it.

Inoltre, la maggior parte dei single (65%) considera il fatto di sposarsi o di costruire comunque una propria famiglia qualcosa di importante. Il 14% considera addirittura il matrimonio l’obiettivo della propria esistenza.

In merito agli aspetti negativi di essere single, gli intervistati mettono poi ai primi posti la mancanza di un appoggio (15%) e la solitudine (12%).

La ricerca di SpeedDate.it è stata effettuata nella seconda metà dello scorso mese di marzo su un campione di mille donne e mille uomini celibi o nubili, separati, divorziati o vedovi, di età compresa tra i 18 e i 46 anni.

Del campione intervistato, il 65% vive con i genitori, soprattutto gli uomini: 78% contro il 52% delle donne. E quelli che abitano da soli vivono generalmente in case di dimensioni inferiori ai 70 metri quadri.

«Sul piano soggettivo, la casa dei single è una casa aperta agli amici ed agli ospiti in senso ampio» commenta Giuseppe Gambardella, fondatore di SpeedDate.it e di SpeedVacanze.it, il tour operator che ha inventato l’esclusiva formula dei viaggi e delle crociere di gruppo per single.

Poi ancora, il 45% dei single ha almeno un animale in casa. I più diffusi sono i cani, seguiti dai gatti. La percentuale è molto alta, soprattutto considerando che i single vivono prevalentemente in aree metropolitane.

Il profilo socioeconomico del single è tendenzialmente medio alto, con una sensibile presenza di liberi professionisti (14%), imprenditori (9%) e dirigenti (7%). Secondo quanto rilevato da SpeedDate.it, la grande maggioranza degli intervistati crede che il successo sul lavoro e il rapporto di coppia non siano incompatibili.

Nel tempo libero, i single svolgono un’intensa attività relazionale con amici e parenti e si interessano di cultura. Ma la maggioranza dei single dispone di meno di 18 ore di tempo libero alla settimana: il 47% ha a disposizione fino a 12 ore ed il 32% ha invece tra le 12 e le 18 ore.

«Lo stile di vita dei single è basato sulle 3 “esse”: sano, socievole e sportivo», conclude il direttore generale di SpeedDate.it. I single considerano infatti generalmente importante essere in forma e curare il proprio aspetto fisico e perciò, oltre a seguire un’alimentazione equilibrata, si dedicano alla pratica sportiva abituale, o anche saltuaria, in proporzione consistente. E solo un single su 4, a causa della mancanza di tempo dovuta agli impegni lavorativi, non fa alcunché per mantenersi in forma.

Le aspettative rilevate infine da SpeedDate.it in merito al prossimo rapporto di coppia si indirizzano verso l’ amore vero, il romanticismo, la fiducia, la comprensione, la fedeltà, un rapporto di coppia di lunga durata ed una vita sessuale equilibrata.