Siracusa: centro di spaccio di droga in casa, arrestati tre pluripregiudicati

Siracusa, sequestrati oltre 3 chili di hashishSIRACUSA – La Guardia di Finanza di Siracusa, a seguito dell’intensificazione dei servizi di controllo del territorio, procedeva all’arresto di tre pluri – pregiudicati siracusani ed al sequestro di oltre tre chilogrammi di hashish.

Nella serata di ieri una pattuglia della Compagnia transitava a “Belvedere”, frazione del Comune di Siracusa. Da attività info investigativa i militari avevano appreso, nei mesi precedenti, che nella zona di via Burgo un pluripregiudicato, agli arresti domiciliari e con precedenti specifici in materia di stupefacenti, continuava imperterrito la sua attività criminosa, con l’aiuto del fratello e della moglie.

Pertanto la pattuglia operante, composta anche da due unità cinofile “Primo” ed “Aquila”, cani antidroga dal fiuto infallibile, decideva di sottoporre a controllo l’abitazione dei soggetti segnalati. Dal controllo dei locali, composti da due piani collegati da una scala con intelaiatura in ferro, i cani antidroga sentivano che era presente qualcosa proprio in quella scala che tanto sospetto aveva destato.

Infatti a seguito della segnalazione i militari operanti rinvenivano all’interno della struttura in ferro, abilmente occultati ma non abbastanza per il fiuto di “Primo ed Aquila”, 33 panetti di hashish per un peso complessivo di 3,400 chilogrammi.

Dalla successiva perquisizione venivano, oltretutto, rinvenuti oltre 400 euro in contanti probabile profitto del reato di spaccio e due coltelli con la lama sporca di sostanza stupefacente, probabilmente utilizzati per tagliare le dosi per la successiva vendita. Sentito il Magistrato di turno i tre indagati venivano tratti in arresto ed associati presso la casa circondariale di Cavadonna e presso il carcere femminile di Piazza Lanza di Catania.

Le indagini continuano per individuare i canali di approvvigionamento dei tre arrestati. L’operazione si attesta in un obiettivo strutturale nel quale il Corpo concorre alla sicurezza interna ed esterna del Paese, che ricomprende il contrasto ai traffici illeciti fra cui, tra gli altri, quelli di sostanze stupefacenti.