Storace (Movimento Nazionale): “Gli elettori vogliono il centrodestra unito”

PESCARA – “Gli elettori ci chiedono il massimo dell’unita’, a condizione di chiarezza programmatica, per non assistere al derby tra Pd e Grillo. Fino a poco tempo fa il Pd era l’alternativa ai 5 Stelle, adesso vorremmo esserlo noi al posto del Pd”. Lo ha detto il presidente del Movimento Nazionale, Francesco Storace (foto), a margine di un evento a Pescara.

“Ci sono delle priorita’ che dovrebbero essere fatte proprie dal Parlamento, che invece pensa a tutt’altro – ha aggiunto – La polemica sullo Ius Soli e’ caso di scuola della politica che pensa ad altro. Noi vorremmo mettere al centro della nostra azione lavoro e sicurezza, questioni cardine di una societa’ che possa crescere ordinatamente. Auspichiamo che attorno a questi temi si possano unire destra e centrodestra. Stiamo riportando in politica tanta gente che se n’era andata e non voleva piu’ farla; questo e’ gia’ un segnale positivo”

“Dimostrare che c’e’ spazio per un progetto politico che affermi un concetto fondamentale: gli italiani si riprendono le chiavi di casa; sovranita’ vuol dire questo. Partire con sedi e iscrizioni, con la voglia di rappresentare in politica tradizione e futuro”. Storace ha presentato cosi’ ambizioni e obiettivi del Movimento Nazionale.

All’appuntamento, nella sede della Provincia di Pescara, ha preso parte, tra gli altri, anche il segretario di Movimento Nazionale, Gianni Alemanno, che ha dichiarato: “Questo nostro movimento e’ proteso all’unita’ della destra e alla capacita’ del centrodestra di rappresentare fino in fondo gli ideali della sovranita’ nazionale e popolare. Vuol dire che dobbiamo difendere prima gli italiani e proprio in questa settimana c’e’ una legge importante in Parlamento che va contrastata in ogni modo. Bisogna difendere i diritti degli italiani, altrimenti non riusciremmo a creare nuovo lavoro ne’ a uscire dalla crisi economica”.