Terni, abusivismo commerciale: sequestrati oltre 6mila capi

terni-lotta-alla-contraffazioneTERNI – Nell’ambito di un piano straordinario di interventi disposto dal Comando
Regionale Umbria della Guardia di Finanza, particolarmente incisiva è
risultata l’a
zione del Comando Provinciale di Terni per il contrasto della
commercializzazione di prodotti contraffatti o non conformi agli standard di sicurezza nazionale ed europei.

Al riguardo, nell’ultimo mese, i Finanzieri hanno incentivato i controlli nel territorio della Provincia, rinvenendo e sequestrando oltre 6.000 tra capi ed accessori di abbigliamento (felpe, giubbotti, borse e scarpe), accessori per la telefonia (“cover”), bigiotteria, giocattoli, ferramenta, nonché articoli sui temi di “Halloween” e del “Natale”.

In particolare, “Nike”, “Sucony”, “Fendi” “Adidas”, “Ralph Laurent”, “Colmar”, “Stone Island”, “Napapijri”, “Burberry”, “Kway”, “Moncler” e “Liu.Jo” sono alcuni dei marchi illecitamente riprodotti sui capi e sugli accessori di abbigliamento sequestrati.

Al termine dei servizi condotti dai Reparti di Terni ed Orvieto, sono scattate le previste segnalazioni alle Autorità competenti nei confronti di sei persone, di cui tre di nazionalità cinese, due bengalese ed una italiana. Le attività svolte sottolineano, ancora una volta, il costante presidio attuato sul territorio dalle “Fiamme Gialle” ternane a contrasto di tutti quei comportamenti in grado di minare la sana e leale concorrenza tra gli operatori del mercato, in danno dei consumatori e di chi opera osservando la legge.