Torna “Innovation in Politics Awards”, premio internazionale alla buona politica

MILANO – Sono aperte le iscrizioni alla seconda edizione di The Innovation in Politics Awards, il primo premio europeo all’impegno politico innovativo, che lo scorso anno ha visto tre progetti italiani protagonisti insieme con altri esempi virtuosi da tutta Europa.

Nell’edizione 2017, infatti, è stato proclamato vincitore per la categoria Comunità il progetto Tariffa Puntuale, Verso Rifiuti Zero del Comune di Capannori (LU), mentre finaliste sono stati altre due iniziative italiane, il Baratto Amministrativo del Comune di Invorio (NO) e Genitori Connessi del Comune di Reggio Emilia. Questi progetti sono stati pensati e implementati da rappresentanti politici che hanno percorso strade innovative portando benefici concreti nelle vite dei propri cittadini, e sono stati scelti tra quasi 600 iniziative da tutti i Paesi membri del Consiglio d’Europa candidate al premio e selezionate da una giuria formata da più di mille cittadini europei.

The Innovation in Politcs Awards, infatti è un progetto che coinvolge tutti i Paesi membri del Consiglio d’Europa con l’obiettivo di portare alla luce e sostenere quei politici che hanno il coraggio di percorrere nuove strade, e che, indipendentemente dal partito di appartenenza o dal livello istituzionale in cui operano, lavorano per migliorare la vita dei cittadini. Questo premio è il fiore all’occhiello di un’iniziativa più ampia per un rinnovamento profondo dell’attività politica in Europa: ogni anno, infatti, tutti i finalisti partecipano a un momento di confronto e condivisione fra best practice e sono invitati a unirsi ad un network per lo sviluppo di nuove idee, per dare alla politica una spinta all’innovazione, determinante per il futuro dell’Europa.

“Ci sono molti progetti politici straordinari in Italia, a tutti i livelli di governo e indipendentemente dal partito di appartenenza. Lo scorso anno abbiamo visto la candidatura dall’Italia di iniziative di grande valore, ed è stata una grande soddisfazione vederne tre di loro in finale e uno vincitore di categoria” – dichiara Martin Slater, Presidente di Noesis Group, rappresentante di The Innovation in Politics in Italia. “Ci auguriamo di avere anche quest’anno molti esempi italiani candidati al premio, che possano testimoniare quanti rappresentanti delle istituzioni si impegnino ogni giorno per la comunità, contribuendo a restituire fiducia nell’attività politica. Incoraggiamo quindi tutti i cittadini del nostro Paese a partecipare: aiutateci a identificare questi progetti e candidateli per i premi”.

Chiunque può candidare un progetto, purché promosso da un rappresentante politico, in modo molto semplice attraverso il sito Internet www.innovationinpolitics.eu/it, dove è anche possibile proporsi quale giurato. Otto sono le categorie: Civiltà, Comunità, Democrazia, Diritti Umani, Ecologia, Lavoro, Prosperità, Qualità della Vita.

I progetti selezionati dalla Giuria di mille cittadini europei saranno premiati nel corso di una serata di gala il 17 novembre 2018 a Vienna.