Torre del Greco, smascherato un falso cieco: truffa per 92mila euro

guardia di finanzaTORRE DEL GRECO (NA) – Nel quadro della costante attività svolta dal corpo a contrasto delle frodi in danno del bilancio nazionale, i finanzieri del comando provinciale della guardia di finanza di Napoli hanno dato esecuzione ad un decreto di sequestro preventivo di beni, emesso dal G.I.P. del tribunale di Torre Annunziata (NA), nei confronti di un soggetto, domiciliato in Torre del Greco (NA), che ha percepito indebitamente la pensione di invalidità civile in quanto riconosciuto cieco assoluto.

In particolare, le Fiamme Gialle della compagnia di Torre del Greco, nell’ambito di un’attività investigativa, eseguita nei confronti di un soggetto riconosciuto invalido civile, supportata anche dal contributo di immagini e video e coordinata dalla procura di Torre Anunziata, hanno accertato come lo stesso fosse in grado di svolgere autonomamente e quotidianamente molteplici attività – quali deambulare senza alcun ausilio o supporto in luoghi e spazi, anche affollati, aperti al pubblico; leggere e consultare il proprio telefono cellulare, guardare la tv.

Nello specifico, durante le impegnative attività di pedinamento, i militari operanti hanno constatato come il soggetto fosse un assiduo frequentatore di una sala scommesse, all’interno della quale era solito intrattenersi per assistere in televisione, unitamente ad altri avventori, ad eventi sportivi di vario genere.

Al termine del servizio, dopo aver quantificato l’ammontare complessivo del trattamento previdenziale indebitamente percepito in oltre 92.000 euro, i finanzieri hanno sottoposto a sequestro preventivo i beni riconducibili al responsabile, sino all’ammontare della somma illecitamente riscossa, e denunciato lo stesso all’autorità giudiziaria competente per truffa ai danni dello stato.

Il servizio odierno testimonia il costante presidio esercitato dalla guardia di finanza di napoli sul territorio a salvaguardia delle leggi ed a garanzia che le risorse pubbliche siano effettivamente destinate al sostegno delle fasce deboli della collettività.