Troppi pregiudicati, sospesa per 15 giorni la licenza a un bar di Monteroni di Lecce

LECCE – L’intenzione è quella di dare “un segnale forte della presenza dello Stato in un territorio dove, nonostante le numerose operazioni di polizia, la criminalità organizzata non intende rinunciare alla sua visibilità”.

È quanto si legge fra le righe del provvedimento del Questore di Lecce, con il quale è stata disposta la chiusura di un bar del frequentato Corso Umberto a Monteroni di Lecce, eseguita nella mattinata odierna dai Carabinieri della locale Stazione.

Dalla paziente e certosina attività di controllo posta in essere dai militari della Stazione dall’inizio dell’anno riscontrata dalle risultanze in atti della Questura, all’interno e nei pressi del locale colpito dal provvedimento questorile, è emerso un quadro ritenuto allarmante sotto il profilo dell’ordine e della sicurezza pubblica, in quanto alcuni personaggi, coinvolti in vicende giudiziarie che trovano nei reati di traffico e spaccio di sostanze stupefacenti il comune denominatore, forti della vicinanza al clan criminale del posto, avevano scelto un bar del centralissimo Corso Umberto per incontrarsi e “mostrarsi”.

Necessario e significativo, quindi, il provvedimento, emesso ai sensi dell’art. 100 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, volto ad impedire il protrarsi e l’intensificarsi di una situazione di pericolosità sociale e di illegalità a tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica.