Vacanze estive: Moovit presenta il sondaggio sulle abitudini di viaggio dei suoi utenti

Indagine MoovitROMA – Con l’avvicinarsi delle vacanze estive, Moovit, app leader nel mondo per il trasporto locale, ha condotto un sondaggio sulle vacanze e sulle abitudini di viaggio dei suoi utenti, per ottenere una comprensione sempre più approfondita dell’utilizzo di Moovit anche lontano da casa. Il sondaggio ha interessato gli utenti di Francia, Spagna, Germania e Italia, ai quali è stato chiesto quali sono i tre fattori più importanti quando scelgono una destinazione di viaggio, quali sono le modalità di spostamento preferite durante la vacanza, e con quanta probabilità sono inclini a utilizzare il trasporto pubblico nel corso di una vacanza. Ecco il dettaglio delle risposte.

Vacanza in Italia, vacanza all’estero. Dal sondaggio è emerso che il 70% degli utenti italiani di Moovit ha programmato una vacanza per quest’anno, con il 23,5% di viaggi pianificati all’estero e il 46,5% all’interno dell’Italia. Un viaggio all’interno dei confini nazionali è predominante anche per gli utenti di Francia e Spagna, a differenza della Germania dove il 64% degli intervistati ha intenzione di viaggiare all’estero.

I fattori più importanti quando si sceglie una vacanza. Il fattore più importante per gli Italiani quando si sceglie una vacanza è il tipo di destinazione: è cioè importante per il 70,4% degli utenti poter scegliere tra mare, montagna, città, eccetera e che la vacanza sia in linea con il budget a disposizione (70%). Gli stessi fattori sono sono indicati ai primi due posti anche dagli utenti di Francia, Spagna e Germania. Sul terzo fattore, il clima, Francesi e Tedeschi sono sostanzialmente concordi con gli Italiani: le previsioni del tempo sono tra le cose importanti nel momento di scegliere una vacanza per il 27% degli Italiani, percentuale che sale al 33,3% per i Francesi e al 41,8% per i Tedeschi. Meno sensibili al fattore clima sono gli Spagnoli: lo indicano tra i fattori determinanti solo il 13,8%. Più importante per gli Spagnoli (23,5%) è che la vacanza consenta di svolgere attività all’aperto, fattore indicato anche dal 20,7% degli utenti francesi intervistati.

Sicurezza, cibo, lingua straniera e vita notturna. Che la destinazione sia facile da raggiungere (26%) e che sia sicura (22,8%) sono rispettivamente il quarto e il quinto fattore importanti per gli utenti italiani. L’importanza della sicurezza sale al 29,4% per i Tedeschi, per i quali è anche importante poter svolgere attività culturali (37,6%) e la cucina (24,7%). Le attività culturali sono sostanzialmente importanti allo stesso modo per Italiani, Francesi e Spagnoli (18,50%, 16%, 16,70%), mentre la cucina è indicata tra i fattori importanti dal 12,60% dei Francesi, 9,40% degli Spagnoli e 14% degli Italiani. Le dimensioni della destinazione scelta (città grande o piccola) (10,8%), la familiarità con la lingua e la cultura (10,60%) e la possibilità o meno di vita notturna (12%) sono fattori meno determinanti per gli Italiani, sui quali sono sostanzialmente d’accordo anche Francesi, Tedeschi e Spagnoli.

Le modalità di spostamento preferite durante la vacanza. Anche se gli utenti utilizzano Moovit e il trasporto pubblico soprattutto per gli spostamenti di lavoro o comunque legati alla vita in città, il sondaggio ha evidenziato che l’88% degli Italiani è propenso a usarlo anche in vacanza per tutta la sua durata (45%) o per parte di essa (43%). Anche durante la vacanza, infatti, il trasporto pubblico è il metodo di spostamento preferito per il 43% degli Italiani, seguito dalla macchina privata (a noleggio o di proprietà) per il 33,50% e dallo spostamento a piedi (16,50%). Bicicletta, taxi e ride sharing non sono ancora diffusi tra gli Italiani per gli spostamenti in vacanza (rispettivamente solo dall’ 1,90%, 1% e 0,20% degli utenti). Molto diverse in proposito le abitudini dei Tedeschi: il 15% si sposta anche con la bicicletta e quasi il 10% con taxi / ride sharing, e anche dei Francesi (18%, 9%, 7%) e degli Spagnoli (6%, 11%, 2,5%).

Cosa spingerebbe a usare di più il trasporto pubblico in vacanza. Tra gli utenti che non fanno ricorso al trasporto pubblico in vacanza, il 39% degli Italiani dice che lo userebbe per fare un’esperienza all’interno della città simile a quella delle persone del posto. Sulla scia del successo di servizi come Airbnb, diventa sempre più importante tra le priorità quando si viaggia la ricerca di un tocco locale. Il 39% degli intervistati farebbe maggiore ricorso al trasporto pubblico per avere un’ulteriore opzione di spostamento a disposizione. Sono infatti sempre più richieste le soluzioni di trasporto multimodali e le recenti integrazioni all’interno della app di piattaforme di car sharing e bike sharing. Il 22% degli Italiani userebbe di più i mezzi pubblici per risparmiare denaro per altre attività.

La stragrande maggioranza degli utenti (58%) ha inoltre dichiarato che se Moovit fosse disponibile nella destinazione di viaggio prescelta, in lingua italiana, con maggiore probabilità utilizzerebbero i mezzi pubblici in vacanza. Moovit ha raggiunto più di 1.000 città in 65 Paesi del mondo (in Italia oltre 50 città), più di qualunque altra app dedicata al trasporto locale, rendendo altamente probabile che sia disponibile nella destinazione prescelta per le vacanze di tutti i suoi utenti.

“Il feedback che riceviamo con questi sondaggi è molto importante per comprendere come si muovono i nostri utenti non solo in città nel corso dell’anno lavorativo, ma anche con quali modalità utilizzano le opzioni di trasporto a disposizione durante le vacanze”, dice Alex Mackenzie Torres, CMO di Moovit. “La vacanza deve essere il tempo del riposo e del relax, non dello stress su come muoversi. Conoscendo più approfonditamente le abitudini di viaggio dei nostri utenti possiamo continuare a migliorare la loro esperienza con i mezzi pubblici, sia in città che in vacanza”.