L'Opinionista Giornale Online - Notizie del giorno in tempo reale
Aggiornato a:
 

VII EDIZIONE INTERNATIONAL PIANO FESTIVAL & MASTERCLASSES

Due serate dedicate alla kermesse musicale

Il Castello Ginori di Querceto (Montecatini VC – PI) ospiterà anche quest’anno la settima edizione dell’ International Piano Festival & Masterclasses presso la Sala concerti “Il Granaione”, gentilmente messa a disposizione dai Marchesi Ginori Lisci. Ritornano i pianisti dal mondo nella rassegna dedicata al pianoforte, che per quest’anno diviene itinerante, dal Castello Ginori di Querceto, al borgo volterrano di Mazzolla, al fascino del centro storico della stessa Volterra, dove i concerti avranno luogo a cielo aperto. Quest’anno uno dei protagonisti, sarà Antonio Iturrioz, il virtuoso pianista cubano-statunitense consacrato all’espansione melodica di Leopold Godowsky, che già a tredici anni eseguiva le complesse composizioni di Franz Liszt, ed a nove risale il suo primo concerto per pianoforte. Studente del padre Pablo Iturrioz, di Francisco De Hoyos (già allievo di Gyorgi Sandor), e di Bernardo Segall formatosi con Alexander Siloti, allievo proprio di Liszt. Una straordinaria carriera quella di Antonio Iturrioz, che sa di romanzo contemporaneo, quando in seguito ad un infortunio alla mano destra, scopre le potenzialità dei repertori pianistici per la sinistra, tra cui le modalità Godowsky di cui sperimenta la straordinaria tecnica dell’espansione melodica ed orchestrale del potenziale del piano. Inizia così anche l’attività parallela di documentarista, e dopo il recupero dell’uso della mano destra, capitalizza le conoscenze acquisite nel periodo, e gira il primo film esistente “L'Arte della Mano Sinistra” dedicato alla mano sinistra del pianoforte, e sarà poi a Godowsky a consacrare la prima pellicola sullo straordinario compositore e pianista, ancora relativamente poco celebre. La kermesse musicale si svolgerà in due serate, la prima, il 18 luglio comincerà alle ore 18 con la proiezione del film “The Buddha of the Piano: Leopold Godowsky” di Antonio Iturrioz il primo esistente dedicato a Godowsky, per poi continuare alle ore 21 con il concerto che conta la prima europea dell’esecuzione del secondo movimento, insieme al primo, della “Nuit des Tropiques” Symphony Romantique di L. M. Gottschalk, arrangiato da Antonio Iturrioz. Il concerto sarà introdotto da un banchetto di degustazione dei vini di profilo della Cantina Marchesi Ginori Lisci. Per la seconda serata, che si terrà il 20 luglio, alle ore 21, il Piano Festival si sposta a Volterra, nello scenario di Piazza San Giovanni con l’ensemble dei giovanissimi polacchi della scuola di Varsavia. La manifestazione 2013, avrà come direzione artistica il pianista Paolo Francese, co-organizzata da Accademia Libera Natura e Cultura (Associazione Marco Polo) e da Consorzio Turistico Volterra Valdicecina, nella programmazione di “Arte e Musica 2013”, la rassegna, che coniuga concerti-evento, alta formazione e degustazioni di sopraffine produzioni viti-vinicole del territorio, è patrocinata dalla Provincia di Pisa, dal Comune di Montecatini Val di Cecina, dal Comune di Volterra e dalla Camera di Commercio di Pisa. Un appuntamento, quindi da non perdere dove potremo ascoltare buona musica e assaporare buoni prodotti toscani. Per informazioni Accademia Libera Natura e Cultura +39 366 1351567, +39 329 8826391, accademialibera@tiscali.it, www.association-marcopolo.org; Consorzio Turistico Volterra Valdicecina +39 0588 86099, info@volterratur.it, www.volterratur.it. Foto di Antonio Iturrioz tratto dalla fonte www.volterratur.it
(di Maurizio Piccirillo - del 2013-07-16) articolo visto 1418 volte
sponsor