L'Opinionista Giornale Online - Notizie del giorno in tempo reale
Aggiornato a:
 

FESTIVAL DA CAMERA 2013 A VOLTERRA A DINTORNI

La tuonante soprano giapponese e i fuoriclasse dell’ensemble. Dalla scuola di Parigi il virtuosismo dà spettacolo attraverso i repertori della grande classica

Anche quest’anno torna l’appuntamento con il Festival da Camera per l’Alta Val di Cecina che unisce la rarità performativa al rapporto intenso con il pubblico. Dopo l’esordio con l’esibizione a Mazzolla ed al Castello Ginori di Querceto del duo Romain Descharmes, al piano, e Pierre Fouchenneret, al violino, potremo assistere a nuove intense emozioni con la performance dell’ensemble della flautista Fleur Gruneissen e della soprano giapponese Mayuko Yasuda, dalle straordinarie vibrazioni vocali.
Il Festival da Camera è stato organizzato da Accademia Libera Natura e Cultura (Associazione Marco Polo), “Le Vent des Art” e il Consorzio Turistico Volterra Valdicecina, nella programmazione di “Arte e Musica 2013”, con il patrocinio di: Provincia di Pisa, Comune di Montecatini Val di Cecina, Comune di Volterra e Camera di Commercio di Pisa. La Kermesse si svolgerà in due serate, domenica 25 agosto, ore 21 a Mazzolla di Volterra (PI), nella antica Cantina di Castello Viti, e lunedì 26 agosto nel centro storico di Volterra, in sede da definire.
Andiamo ora a conoscere i grandi protagonisti di questa edizione. Pianista mondiale Romain Descharmes, classe 1980, si è formato al Conservatorio di Parigi ed è stato recensito dal New York Times per la originalissima interpretazione che raccorda magistralmente vigore e delicatezza, è stato invitato ad esibirsi negli Stati Uniti, in Inghilterra, Irlanda, Italia, Francia, Giappone, Cina, Russia. Habitué in Francia, per i prediletti reperti cameristici, ha suonato anche con importanti orchestre internazionali. Il violinista Pierre Fouchenneret, inizia gli studi musicali alla precoce età di cinque anni, presso il Conservatorio Nazionale della Regione di Nizza, e già a dodici è ammesso a quello Superiore di Musica di Parigi. Nato a Grasse (Alpes Maritimes) nel 1985, è ospite abituale degli studi di ‘France Musique’ e della televisione nazionale.
Vincitore di prestigiosi premi, sia come solista che in ensemble, di cui è spesso fondatore, è anche un componete della formazione Contrast e dell'orchestra da camera sperimentale, con assenza di direzione, "Les Dissonances". Nativa di Lille, Fleur Gruneissen esordisce con lo studio del flauto insieme a Christel Delaval già in precoce età. Nel 2002 entra al Conservatorio di Parigi e nel 2005 vince la borsa Erasmus con cui parte per l’Escola Superior de Musica de Catalunya di Barcellona. In seguito sono sempre più fitte le esibizioni al seguito di importanti orchestre francesi, come l'Orchestra du Capitole de Toulouse, dove riceve il premio “Aida” e l'Orchestre de Paris.
Infine, Mayuko Yasuda classe 1981, professionista tra Tokio e Parigi attraverso i ruoli cardine della lirica, la soprano nipponica si forma all’Università Nazionale delle Belle Arti e della Musica di Tokio, con conseguimento finale del diploma e del premio Ataka. Primo debutto in Giappone nel 2001, con l’interpretazione di Die Koenigin der Nacht nel Die Zauberflöte di Mozart, nella sede del teatro dell’Università di Tokio ed al teatro delle Arti a Saitama, nel ruolo di Euridice in Orphée aux Enfers di Offenbach. Dall’incontro con Mady Mesplé ne segue la decisione di trasferirsi definitivamente in Francia dove compie gli studi. Nel 2006 vince il primo premio del Concorso internazionale di Canto. Concerti da non perdere, dunque, in location suggestive che certamente cattureranno il pubblico, in una miscellanea tra paesaggi bucolici e intense note e sonorità musicali.
Per informazioni: Accademia Libera Natura e Cultura accademialibera@tiscali.it, www.association-marcopolo.org. Consorzio Turistico Volterra Valdicecina, info@volterratur.it, www.volterratur.it/.
Foto: D.A.RITA Mayuko Yasuda - fonte Elena Capone
(di Maurizio Piccirillo - del 2013-08-21) articolo visto 1673 volte
sponsor