L'Opinionista Giornale Online - Notizie del giorno in tempo reale
Aggiornato a:
 
Elogio della mano

ELOGIO DELLA MANO – VAN CLEEF & ARPELS E I MESTIERI DELL’ALTA GIOIELLERIA

Nelle mani di Van Cleef & Arpels, un libro omaggio al talento e alla virtuosità delle Mains d’Or e un viaggio affascinante nel mondo incantato dell’Alta Gioielleria

Nel 1906 al numero 22 di Place Vendôme a Parigi prendeva il via una storia fatta di eleganza sopraffina e cura nel dettaglio, ma soprattutto di fantasia e ricerca per trasformare epiche storie fatte d’amore e passione in preziosi e indimenticabili capolavori.
Una storia raccontata oggi in un lussuoso volume di Franco Cologni, "Elogio della mano. Van Cleef & Arpels e i mestieri dell'alta gioielleria", edito da Marsilio Editore con la collaborazione di Alberto Cavalli, Lara Lo Calzo e Federico Mininni.
Van Cleef & Arpels è forse la più famosa maison di alta gioielleria al mondo, da sempre caratterizzata per l'infaticabile ricerca e l'inesauribile capacità artigiana dei suoi maestri gioiellieri, le famose "Mains d'Or".
Da Place Vendôme e facendo un giro intorno al mondo, Franco Cologni riporta e celebra la ricerca di senso, la permanente caccia alla perfezione che si esprime tramite la bellezza, officiando l'eccellenza attraverso il racconto in primo piano del gesto creativo. “L’Alta Gioielleria è l’universo del sogno, del lusso autentico, della preziosità degli oggetti che la mano dell’uomo riesce a foggiare partendo dai materiali più nobili offerti dalla Terra. Ciò nonostante, le numerose operazioni necessarie per la creazione di un pezzo d’Alta Gioielleria non sono sempre conosciute e valorizzate, benché si tratti, secondo me, di un fattore importante. È proprio la straordinaria abilità dei suoi artigiani che contribuisce alla distinzione di una Maison”.
Nel mondo delle creazioni Van Cleef & Arpels, il gioiello compiuto rappresenta solamente uno dei capitoli della storia: la sua bellezza è il riflesso d’innumerevoli ore di studio e di lavoro, tra mani esperte che perpetuano un savoir-faire ancestrale.
In questo libro vengono raccontati i segreti delle "Mains d'Or" che fanno di ogni gioiello Van Cleef & Arpels un unicum. Si racconta il lavoro (discreto ma assolutamente fondamentale) di questi straordinari maestri d'arte, si indaga ogni tappa della nascita di un pezzo a partire dal momento in cui questo viene immaginato e concepito, disegnato quindi, fino alla sua realizzazione finale per scoprirne non solo la preziosità e il valore intrinseco, ma anche e soprattutto la sua straordinaria storia, una storia che è fatta di maestria e di rigore.
“Elogio della Mano” è un invito a compiere un viaggio affascinante nel mondo incantato dell’Alta Gioielleria. Per la prima volta, a ognuno dei mestieri d’arte è consacrato un capitolo che ne ripercorre la storia e le peculiarità. Suggestive fotografie in bianco e nero di Francesco Cito illustrano il lavoro delle Mains d’Or ed eccezionali immagini a colori di gioielli antichi e contemporanei, firmate Patrick Gries, accompagnano i vari testi.
Questo libro offre inoltre l’occasione di scoprire in dettaglio la tecnica del “Serti Mystérieux” (tecnica di incastonatura divenuta un’icona della Maison, spesso imitata ma mai eguagliata) nonché mestieri meno conosciuti dal grande pubblico, come quello dello scultore-incisore o del gioiellerie che dà corpo ai celebri scrigni “Minaudière” di Van Cleef & Arpels, la preziosissima declinazione della borsetta da sera, un tesoro inequivocabile che viene tutt’ora prodotto in pochi pezzi l’anno.
Dalla sua boutique sono transitati i nomi più altisonanti dell’aristocrazia e del jet-set internazionale: dai duchi di Windsor ai baroni Von Thyssen, da Grace di Monaco allo Scià Reza Pahlavi, da Elizabeth Taylor a Jacqueline Kennedy. Questi alcuni dei nomi “pubblici”. Gli altri (la maggioranza) sono uno dei segreti meglio custoditi dalla Maison.
La bellezza è il fil rouge che unisce, da sempre, il lavoro e l’impegno di Franco Cologni. «La bellezza non inganna perché è autentica, come l’ispirazione che la crea. Perché è umana come le mani che la plasmano. Perché la mano dell’uomo riesce ad aggiungervi qualcosa: il valore speciale che nasce dalla capacità di trasformare un elemento dandogli una forma più bella. Una mano fiera del proprio lavoro è l’espressione più autentica della realizzazione di sé. Con questo libro Van Cleef vuole tessere l’elogio di tutte quelle mani che con consapevolezza e competenza, ma anche con umiltà e spirito di abnegazione, permettono ai gioielli di prendere vita».
La magia delle mani che creano lusso.
[Credits: © Gentile concessione Ufficio Stampa Marsilio Editori]
(di Rosalba Radica - del 2014-01-22) articolo visto 4509 volte
sponsor