L'Opinionista Giornale Online - Notizie del giorno in tempo reale
Aggiornato a:
 
gioca 888 slots

LA CRISI SI FA SENTIRE ANCHE NEL GIOCO

Previsioni negative per il primo trimestre 2014: calo del 4% per la spesa di gioco complessiva

Il settore del gioco online a livello mondiale è in buona salute, con previsione a livello internazionale di crescita pari al +79% per il 2014, con una forte espansione settoriale e rapida ascesa nelle preferenze, sia maschili sia femminili, come meta d’intrattenimento e di svago preferito. Ogni giorni più di un milione di persone effettua giocate online o in altri giochi legali.

Questo trend al momento non sembra condiviso in Italia. I dati totali per l’anno appena concluso rilevano un sensibile calo pari al 2.5% con una raccolta complessiva di 85.5 miliardi di euro. Calo che si ripercuote anche nelle entrate erariali di comparto che sono diminuite di circa 150 milioni di euro.

Le previsioni per il primo trimestre 2014 sono di un ulteriore calo, pari al 4%, portando la spesa effettiva a 16,7 milioni di euro.

Gli italiani, dunque, in momento di crisi giocano meno, sfatando il mito negativo che in mancanza di entrate si gioca invece di più. L’andamento dei giochi autorizzati dai Monopoli di Stato riflette la contrazione di spesa e il cambiamento di gusti e propensione al gioco degli italiani.

Il Lotto è l’unico gioco che registra una crescita, dovuta alla modalità istantanea del 10eLotto, con un aumento pari a 6.3 miliardi di euro.

In calo le slot terrestri, con un -8%, attestandosi ad una raccolta di poco superiore ai 25 miliardi di euro. I casinò online autorizzati da Aams operanti in Italia, che offrono anche giochi di slot regolamentati e monitorati dai Monopoli di Stato, come 888.it slot machine, William Hill e altri sono invece stabili, con una spesa pari a 550 milioni di euro. Proprio i casinò online sono emersi come esempio di giochi legali presi a modello per la regolamentazione e monitoraggio dell’intero comparto giochi, per i consolidati anni di attività sotto il controllo dello Stato.

In controtendenza, si registra invece un aumento nelle scommesse sportive e bingo con un +5% pari a 730 milioni di euro. Crollo invece per il Superenalotto, con un -22% e previsioni negative anche per il 2014.
(di Redazione - del 2014-02-14) articolo visto 4409 volte

sponsor