L'Opinionista Giornale Online - Notizie del giorno in tempo reale
Aggiornato a:
 
Greta Boldini

GRETA BOLDINI: SENSUALE MOOD RÉTRO

AltaRoma 2014: coulotte e chemisier da Greta Boldini

È Charlotte Rampling, una donna dai tratti idilliaci, la musa ispiratrice della nuova collezione autunno – inverno 2014.15 presentata ad AltaRoma e firmata Greta Boldini, il brand di alta sartoria composto dai giovanissimi Alexander Flagella e Michela Musco.

Un tuffo nel passato che ritrova nel film di Luchino Visconti “La caduta degli dei”, fascinazioni perdute. Eleganza e nostalgia si aggrappano a quegli anni che, con silhouette anni ’40, restano il tratto distintivo della coppia creativa e permettono di assaporare le emozioni e le sensazioni che portano con loro il valore della bellezza autentica.

Superfici all over lucide, quasi specchiate e color – block, contrariamente, rendono la collezione attuale. Giacche e capispalla in flanella avvolgono una donna dalla femminilità mascolina che incede sicura sulla passerella di S. Spirito in Sassia. La lunghezza midi si rafforza, convivendo con coulotte che sostengono il ritmo di pesanti tweed di lana maschile e pellicce, fino a confluire in provocanti body couture.

Rigore, severità e purezza si incontrano con la sognante e sofisticata femminilità di questa donna che indossa chemisier plissettati ed abiti drappeggiati a portafoglio, nascondendo consapevoli spacchi vertiginosi.

La lady sofisticata firmata Greta Boldini indossa cappotti in tweed con maniche di pelliccia, gilet con pettorine di volpe, cappe in tweed con mantellina in pelliccia e collo ricamato con cristalli Swarovski e cannette che divengono copiose nel ricamo "a Grappette", realizzato attraverso incrostazioni di Swarovski che bloccano i plissé.

Flanelle e panni di lana dall’aspetto secco si sposano amabilmente con brillanti satin sable e georgette di seta. Le tonalità vanno dal cherry blossom alle diverse tonalità del rosa, dal cognac al bianco.

Un mix di sofisticati tweed preziosi, crêpe di lana, flanella, raso, velluti e tessuti mohair trovano coerenza nella ricca tavolozza di colori. Focus sulle borse, pochette, un'iconica mini cartella e una nuova doctor-bag con cinturini e staffe esterne porta giornali.

Riferimenti nostalgici e romantici dal portfolio di Luchino Visconti filtrano la bellezza estetica che definisce il giovane marchio, creando un'aria di austerità e purezza. Una collezione in cui l’inaspettato si fonde con volumi classici. Greta Boldini ha traghettato la tradizione della sartorialità femminile romana nell’oggi.

Uno stile moderno, ma con un’allure rétro. Un viaggio onirico, arte e sogno insieme, un mix di sensuali sfumature. Roma riscopre il suo ruolo, generando la contemporanea dal passato.

Credits: © Courtesy of 360 + Onequarter _ Press Office & P.R Agency
(di Rosalba Radica - del 2014-04-26) articolo visto 4556 volte
sponsor