L'Opinionista Giornale Online - Notizie del giorno in tempo reale
Aggiornato a:
 
Palermo Promozione Serie A 2014

PALERMO IN A: UN'OTTIMA ANNATA

Con cinque giornate di anticipo la squadra di Iachini conquista la promozione. La photogallery della festa rosanero dal nostro inviato

PALERMO - Il Palermo, dopo una stagione nel "purgatorio" della serie B, ha conquistato con cinque giornate d'anticipo nuovamente la serie A. Festa grande in città, tra le vie e le piazze, in un tripudio di rosanero. A Novara alla squadra di Iachini bastava un punto per la matematica conquista della promozione ma è arrivato l'ennesimo successo, il 23esimo della stagione. 1-0 con gol di Vazquez e oltre 5.000 supporters a far festa al Barbera.

LA SVOLTA - Sulle maglie dei giocatori a fine partita spunta la scritta "Scusate l'anticipo", che ironizza in modo simpatico sull'anticipato conseguimento del successo nella serie cadetta. Ma la stagione non era partita nel migliore dei modi. Con la gestione di Gennaro Gattuso, infatti, la squadra aveva avuto qualche intoppo di troppo. Tuttavia, con l'avvento di Giuseppe Iachini, il Palermo ha, giornata dopo giornata, trovato risultati e gioco, tanto da battere più di un record. La gara chiave è stata quella della contestata sconfitta del 21 dicembre scorso con il Carpi. Da quel momento ben 18 vittorie consecutive e ben 16 punti di vantaggio dall'Empoli a cinque giornate dal termine.

IL MERCATO E LA RINASCITA - Un organico di categoria arricchito però da una sapiente campagna acquisti di gennaio, dove sono arrivati il 22enne Achraf Lazaar in difesa e l'esperto Enzo Maresca a centrocampo. Il valore aggiunto, però, arriva dal gruppo, che ha ritrovato giocatori che avevano ben fatto in passato come Ezequiel Muñoz e Abel Hernández, uniti all'esperienza tra i pali di Stefano Sorrentino. La "favola" di Franco Vázquez, passato da essere fuori rosa a giocatore cardine dell'ossatura vincente, ma anche giocatori che partono dalla panchina e diventano decisivi come Lafferty (in particolare nel derby con il Trapani) o giovani in ascesa come Andrea Belotti.

LA VOCE DEL PRESIDENTE ZAMPARINI - Il presidente della squadra rosanero ha esternato la sua gioia per il pronto ritorno in A dopo quello che definisce un vero e proprio "decadimento" di Palermo. Non è una novità per lui, visto il trascorso a Venezia. Queste alcune sue battute a caldo ai microfoni di Mediaset Premium: "La felicità più grande è dare questa gioia ai palermitani che vivono in città. Anche quelli che non vengono allo stadio, perché il Palermo di dieci anni fa era un orgoglio e lo è anche oggi". Quindi ironizza sulla promozione, la quarta ottenuta in carriera, e si augura anche l'ultima.

Nonostante l'ottima annata, Zamparini non si nasconde da colpe quando parla della scelta iniziale di far guidare la squadra a Gattuso: "Ho fatto solo un errore iniziale innamorandomi di Rino (Gattuso, ndr): diventerà un grande allenatore ma dovrà fare gavetta come tutti". Iachini ha dimostrato con i fatti come la gavetta in B ha portato buoni frutti e si vede ottimista per la prossima serie A, dove annuncia di voler puntare in alto. Un telaio rimasto intatto per puntare diretti alla A e che con qualche ritocco potrà continuare ad alimentare sogni per la prossima stagione in tutti i tifosi.

Si ringrazia il giornalista Massimo Giuliano per la collaborazione ed il materiale fotografico
(di Redazione - del 2014-05-10) articolo visto 4987 volte

sponsor