L'Opinionista Giornale Online - Notizie del giorno in tempo reale
Aggiornato a:
 
F1 Trionfo Hamilton

F1, GP MONZA: TRIONFA HAMILTON, FUORI ALONSO

Si accende la corsa tra le Mercedes, passi indietro per la Ferrari

MONZA - Nell'ultimo appuntamento europeo in vista del Gran Premio di Singapore che aprirà la tournée asiatica, si accende sempre più la lotta tra le Mercedes, ora separate da soli 22 punti grazie all'odierno successo di Hamilton su Rosberg. Il circuito italiano, uno dei più veloci del calendario, mette in evidenza la superiorità di Mercedes e Williams dal punto di vista dell'aerodinamica e dei motori. Passi indietro per la Ferrari che porta a casa due punti grazie al nono posto di Räikkönen mentre Alonso è stato costretto al ritiro per un problema al motore accusato nel corso del ventinovesimo giro. L'iberico non stava tuttavia conducendo una gara brillante, influenzata dai limiti della F14 T che pagava oltre 10 km/h sul rettilineo rispetto alle punte di 360 km/h della Williams di Bottas.

IL WEEKEND - Eppure il fine settimana aveva evidenziato un buon rendimento della Rossa fin dalle prove libere del venerdì, con un buon passo gara registrato dai due ferraristi. A testimonianza di quanto appena detto le dichiarazioni di Fernando Alonso che commenta così la giornata di venerdì: "In generale sono soddisfatto del lavoro fatto su set-up e gomme, e soprattutto per il tempo registrato con il carico di benzina che avevo a bordo". Positivo anche Räikkonën alla vigilia del sabato: "Oggi è stata una giornata molto intensa ma positiva, abbiamo sfruttato ogni minuto disponibile in entrambe le sessioni, riuscendo a provare tutto quello che avevamo in programma". Le qualifiche di sabato pomeriggio hanno però smentito i buoni propositi. Il finlandese non è riuscito a qualificarsi per il Q3 attestandosi in undicesima posizione, mentre lo spagnolo ha lottato strenuamente ma non è andato oltre il settimo posto in griglia.

LA GARA - Le prime quattro posizioni sulla griglia di partenza, Hamilton, Rosberg, Bottas e Massa, sono rimaste invariate, eccezion fatta per per il podio soffiato da Massa al suo compagno di strada. Niko Rosberg sentiva la pressione sulle sue spalle dopo l'incidente del Belgio in cui aveva estromesso dalla gara il suo rivale per il titolo mondiale Hamilton. Riuscito a bruciare alla partenza il compagno di squadra, causa due lunghi alla fine del rettilineo, ha dovuto cedere la posizione all'inglese che ha conquistato il suo sesto Gran Premio stagionale.

DICHIARAZIONI POST GARA - La lotta Mercedes è viva anche nelle parole dei protagonisti. Al termine della gara, uno stizzito Hamilton risponde così a Jean Alesi riguardo la sua amicizia con Rosberg: "Siamo compagni di squadra, come sempre". Deluso ma anche fiducioso per i prossimi impegni Fernando Alonso che commenta così la gara: "Purtroppo è sempre amara la sensazione di non vedere la bandiera a scacchi, soprattutto con questo tifo in tribuna; la gente si aspetta sempre qualcosina, non abbiamo potuto dargliela. Non è bello ma ringraziamo tutti e speriamo che il prossimo vada meglio". Dopo il quarto posto del Belgio passi indietro anche per Kimi Räikkonën, che si esprime fiducioso nella speranza di tornare al top ma anche pensieroso sul suo futuro considerando l'avanzare dell'età.

CLASSIFICA FINALE GRAN PREMIO D'ITALIA:

1. L. Hamilton Mercedes 25
2. N. Rosberg Mercedes 18
3. F. Massa Williams 15
4. V. Bottas Williams 12
5. D. Ricciardo Red Bull Ra… 10
6. S. Vettel Red Bull Ra… 8
7. S. Perez Force India 6
8. J. Button McLaren 4
9. K. Raikkonen Ferrari 2
10. K. Magnussen McLaren 1

(di Federico Durante - del 2014-09-07) articolo visto 4233 volte
sponsor