L'Opinionista Giornale Online - Notizie del giorno in tempo reale
Aggiornato a:
 
World Woman Championship Volley 2014

MONDIALI FEMMINILI DI VOLLEY: USA SUL TETTO DEL MONDO

Un' Italia da applausi perde la finalina per il terzo e quarto posto

MILANO - Sono gli Stati Uniti ad aggiudicarsi la diciassettesima edizione dei Campionati mondiali di pallavolo femminile. Quello appena maturato è il primo successo della squadra a stelle e strisce che in precedenza vantava come migliori risultati due argenti (in Giappone '78 e Germania '02) e due bronzi (in Perù '82 e Cina '90). Le ragazze di Kark Kiraly si sono imposte per 3 set a 1 (27-25; 20-25; 16-25; 24-26) sulla Cina. La squadra guidata dall'unica allenatrice donna del Mondiale, Jenny Lang Ping, fallisce l'occasione per conquistare il terzo Mondiale della storia e raggiungere così Giappone e Cuba.

Le statunitensi sono state artefici di un cammino pressochè perfetto; le sole sconfitte con Brasile al secondo turno e Italia al terzo non ne hanno precluso l'approdo alla fase finale del torneo dove si sono prima prese la rivincita contro il Brasile battendolo in semifinale con un netto 3-0 e poi nell'atto conclusivo si sono per l'appunto imposte sulla Cina.

ITALIA - Paradossale è il fatto che l'Italia, sconfitta nella finale di consolazione dal Brasile, abbia dovuto guardare pochi minuti dopo una finale disputata da due squadre precedentemente battute dalla stessa nel corso del torneo. Forte il rammarico per l'occasione persa di bissare il successo di dodici anni prima in Germania, considerando le enormi potenzialità di questa squadra trascinata da un mix di freschezza ed esperienza. Le lacrime al termine della semifinale con la Cina testimoniano lo sconforto di queste ragazze e gli applausi dei didicimila del Mediolanum Forum di Assago ne ripagano gli sforzi per un torneo giocato alla grande dalle azzurre.

Il coach azzurro, Marco Bonitta, ha parole di elogio verso le sue ragazze e ringrazia anche i tifosi per il calore mostrato:

"Alla fine della partita alle ragazze ho detto grazie, perché anche stasera il cuore e la grinta non sono mai mancati. Sotto due set a zero non era facile reagire, però ce l'abbiamo messa tutta. Nel tie-break penso che abbiamo pagato un po' la stanchezza per il tentativo di rimonta. Non è andata a finire bene purtroppo, ma sono convinto che la nostra vittoria ce l'avessimo già in tasca. Sia prima che dopo la partita abbiamo sentito i tifosi molto vicini, è stato davvero un bel segnale: volevamo vincere anche per loro. Sono contento del fatto che oggi di fronte alle campionesse olimpiche avevamo in campo diverse giovani e non hanno sfigurato. Aver sfiorato la vittoria e capito che possono competere a questo livello rappresenta per loro una bella dose d'energia. Al termine di questo torneo posso dire che la nostra è stata un'ottima cavalcata e stare in sella è stato molto bello".

Questo invece l'intervento del capitano dell'Italia, Francesca Piccinini, al termine della sfida contro il Brasile:

"Sapevamo che sarebbe stato un incontro difficile. Il Brasile ci ha messo molto in difficoltà, abbiamo lottato per vincere ma non ci siamo riuscite, siamo dispiaciute perché tenevamo a questa medaglia".

[Foto Fonte Sito Ufficiale FIVB Volleyball Women's World Championship Italy 2014: https://italy2014.fivb.org]
(di Federico Durante - del 2014-10-13) articolo visto 4038 volte

sponsor